Messina, Teatro Vittorio Emanuele: in regola i lavori di manutenzione, ma dal Cda parte una richiesta d’ispezione

Il consigliere Toto D’Urso segue, nelle sue critiche, Giovanni Moschella e chiede un intervento puntuale della Regione per appurare le criticità denunziate

teatro vittorio emanueleIl sopralluogo dell’VIII° Commissione Consiliare al Teatro Vittorio Emanuele, avvenuto alla presenza dell’assessore ai lavori pubblici Sergio De Cola, ha portato un po’ di tranquillità: le operazioni di manutenzione della struttura volgono al termine nei tempi previsti, nel rispetto di quanto affermato dal funzionario Saglimbeni, già Direttore dei Lavori. L’8 ottobre, pertanto, la stagione dovrebbe iniziare regolarmente. Intanto, però, sotto il profilo gestionale una nuova bufera si abbatte sui vertici dell’Ente: Totò D’Urso,  componente del Cda del Teatro, ha inoltrato all’assessore regionale agli spettacoli, al collegio dei revisori dei conti ed al sindaco una relazione sul Vittorio Emanuele, chiedendo un’ispezione regionale. L’iniziativa di D’Urso fa seguito a quella già presentata, qualche mese addietro, da un altro esponente del Cda, Giovanni Moschella, che aveva additato le difficoltà economiche e amministrative emerse negli scorsi mesi. D’Urso, a sua volta, ha messo nel mirino lo svolgimento dei lavori in Consiglio, la mancata verbalizzazione delle sue sedute, lo squilibrio fra costi e incassi ed il progressivo indebitamento dell’ente, l’incompatibilità del direttore artistico Ninni Bruschetta (già direttore del Teatro di Pace del Mela), il nodo dei biglietti omaggio ed altre criticità.