Messina, senza aule non si può studiare: il Seguenza in fibrillazione

Sit-in stamane di studenti, genitori e docenti per denunziare l’assenza di locali in cui tenere le regolari lezioni

scuola seguenza messinaGli studenti e i genitori del liceo Seguenza sono sul piede di guerra: nel mirino delle famiglie dei ragazzi ci sono i continui spostamenti fra sede centrale e sedi periferiche, spostamenti obbligati – secondo l’istituto – visto l’alto numero d’iscritti. Ma la situazione è diventata ancora più complessa per via dell’interruzione del contratto di affitto dei locali a Cristo Re: contrariamente a quanto promesso da Palazzo dei Leoni, il Maurolico non ha ancora aperto i propri locali e così gli studenti hanno deciso di sfilare in piazza con un vero e proprio sit-in, invocando il diritto allo studio e denunciando una situazione a tratti surreale, che costringe i ragazzi ad improponibili turnazioni. La protesta si terrà stamane, alle 9.30, nei pressi del Duomo e coinvolgerà il consiglio dei genitori e il collegio dei docenti.