Messina, nuova udienza e nuove polemiche: l’area antagonista ritorna in piazza

Gli agenti della Municipale terranno una parallela mobilitazione. E intanto si ripropone il problema della Foscolo “okkupata”

scuola foscolo occupata pinelliCi risiamo: gli attivisti del Collettivo Pinelli domani torneranno a presidiare lo spazio antistante il Tribunale, in concomitanza con l’udienza prevista per i due “compagni” arrestati a seguito dei tafferugli dello scorso 31 agosto. I vigili urbani, in quest’occasione, hanno annunciato una parallela mobilitazione dopo l’adesione di Daniele Ialacqua al primo corteo, quello con il quale l’assessore aveva manifestato la propria “complicità e solidarietà” ai due aggressori. Intanto, dalla V° Circoscrizione, il consigliere Franco Laimo punta il dito contro l’Amministrazione Accorinti che ha regalato, da 9 mesi a questa parte, il plesso della scuola Ugo Foscolo agli stessi antagonisti. Le proposte di riutilizzo della struttura sono cadute nel vuoto, mentre gli attivisti continuano a presidiare il sito senza alcuna autorizzazione. “Oggi si continua ad autorizzare l’anarchia e l’abusivismo - spiega Laimo – mentre occorre sì incentivare attività ricreative e centri socioculturali, ma seguendo la legalità; per quanto concerne poi la questione abitativa – conclude il rappresentante del quartiere – bisogna accelerare i tempi per garantire alle famiglie meno abbienti e senza un tetto sulla testa una sistemazione dignitosa, garantendo i bisogni primari dell’essere umano. Si chiede pertanto una repentina soluzione al problema”.