Messina, la marcia delle donne e degli uomini scalzi

La manifestazione nazionale si svolgerà anche in città, su impulso di alcune realtà associative

foto tratta dai social network

foto tratta dai social network

Su iniziativa di una rete di associazioni e di realtà politiche e sociali, anche Messina, come una trentina di città italiane, aderisce alla “Marcia delle donne e degli uomini scalzi”. L’appuntamento è venerdì 11 settembre, alle 16.15, in Piazza della Repubblica (Stazione Centrale di Messina). La Marcia si concluderà alla passeggiata a mare, nei pressi della Fiera.

I promotori chiedono un netto cambio delle politiche migratorie europee e globali contro ogni forma di proibizionismo e lanciano i primi quattro punti di cambiamento: certezza di corridoi umanitari sicuri per vittime di guerre, catastrofi e dittature; accoglienza degna e rispettosa per tutti; chiusura e smantellamento di tutti i luoghi di concentrazione e detenzione dei migranti; creare un vero sistema unico di asilo in Europa superando il Regolamento di Dublino.

Promuovono l’iniziativa:

  • Arci Messina
  • Circolo Arci Thomas Sankara
  • Rap – Casa rossa
  • Cambiamo Messina dal Basso
  • Movimento 5 Stelle Messina
  • Associazione Culturale Energia Messinese 2.0
  • Comunità di S.Egidio
  • L’Africa chiama
  • La comunità per lo Sviluppo Umano
  • Anymore
  • Collettivo Pinelli
  • L’Altra Europa – Messina
  • Prc
  • Sel
  • Libera a Messina – Presidio Nino e Ida Agostino