Messina, emergenza cinghiali: Ialacqua detta la linea

Più controlli e maggiore pulizia: questi i capisaldi dell’azione

20130830_cinghiali_in_brancoL’assessore con delega al Benessere degli Animali, Daniele Ialacqua, a seguito dell’incontro tenutosi lo scorso mercoledì 2, per affrontare le problematiche relative all’emergenza cinghiali, ha inviato una nota al Comando del Corpo della Polizia municipale, alla Polizia provinciale, all’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste e alla Ripartizione Faunistico Venatoria ed Ambientale, evidenziando che: “In merito agli interventi urgenti da adottare a seguito dell’avvistamento di cinghiali in aree comunali, nelle more che si attui quanto concordato e che in particolare venga definito l’ordinanza sindacale, si evidenzia la necessità e l’urgenza di attuare alcune azioni, ciascuno secondo competenza, al fine di attenuare i disagi e/o i rischi per l’incolumità pubblica. In particolare – prosegue Ialacqua – si ritiene opportuno effettuare un maggiore controllo delle aree comunali nelle quali recentemente sono stati avvistati cinghiali (quartiere San Licandro, Forte Ogliastri, San Michele) e nei villaggi collinari dove da tempo è segnalata la presenza di ungulati; interdire, ove si ritenga necessario ed opportuno, l’accesso di persone e mezzi in aree dove maggiormente e più frequentemente sono stati avvistati ungulati, apponendo eventualmente apposita segnaletica di pericolo; mantenere la massima pulizia delle zone di cui sopra, con particolare riferimento allo svuotamento costante dei cassonetti, allo spazzamento incisivo nelle aree interessate, ad interventi di diserbo e decespugliamento; e segnalare aree ove sia possibile e/o necessario installare reti metalliche al fine di ostacolare ed arginare l’accesso dei cinghiali in aree private e/o pubbliche, con oneri a carico dei privati e/o dell’Amministrazione pubblica. Si invitano – conclude l’assessore – le parti interessate a far pervenire apposita relazione relativamente agli interventi e/o ai sopralluoghi effettuati”.