Messina, disinfestazione scuole: 3 dipendenti per 137 istituti

La denuncia del consigliere comunale dell’Udc che incalza l’Amministrazione sulla salubrità delle scuole di Messina

scuola-e-universita-non-ti-formanoTra una settimana inizierà il nuovo anno scolastico per gli studenti messinesi, ormai pronti a dire addio all’estate. Ma se i ragazzi sono preparati alle sfide prossime venture, lo stesso non si può dire del Dipartimento Igiene e Sanità. Secondo quanto denunziato da Libero Gioveni, consigliere comunale in quota Udc, i 137 istituti – fra scuole materne, elementari e medie sparse sul territorio cittadino – dovrebbero essere “curati” da soli tre dipendenti, tre unità messe a disposizione da Palazzo Zanca con buona pace delle reiterate richieste provenienti dal consesso civico. “Non si può pensare di occuparsi di un così importante servizio di prevenzione senza un’accurata programmazione o, peggio ancora, con i competenti Dipartimenti che non comunicano fra loro” afferma Gioveni ricordando la “lettera di diffida ad effettuare gli interventi da parte dell’assessore alla pubblica istruzione, Patrizia Panarello, al Dirigente del Dipartimento Sanità Signorelli, che aveva annunciato l’impossibilità di eseguire i previsti interventi all’interno delle scuole”. Per l’esponente consiliare la situazione è inaccettabile e l’opportuno chiarimento deve avvenire in tempi rapidi all’interno della Commissione Ambiente e Sanità, alla presenza di Signorelli, dell’assessore Ialacqua e del segretario generale Le Donne.