Messina, il Comune faccia la sua parte: dall’Udc una strategia per sostenere i commercianti

Maria Perrone, consigliera comunale del partito centrista, ha presentato un piano d’azione per supportare gli esercenti messinesi che si trovano in difficoltà

commercianti chiudonoI negozi chiudono e il Comune che fa per sostenere i commercianti? Parte da qui l’esponente dell’Udc Maria Perrone, da una domanda che quasi tutti gli esercenti in difficoltà pongono a Palazzo Zanca, assai solerte quando c’è da riscuotere i tributi, decisamente meno propositivo quando c’è da programmare interventi per il rilancio del settore. Superata la discussione sulle isole pedonali, l’esponente del consesso civico rilancia l’idea di un tavolo permanente e inter-istituzionale per produrre idee innovative e monitorare i dati sensibili, in primis i canoni di affitto. Una strada obbligata, che secondo Perrone sarà fruttuosa soltanto se si agirà disponendo sgravi fiscali per le attività in crisi, magari con l’istituzione di un fondo comunale per il commercio a sostegno degli esercenti in difficoltà. Una proposta, poi, viene rivolta ai vertici dell’Atm: l’istituzione di linee gratuite per chi lascia l’auto nei parcheggi pubblici, al fine di garantire agli stessi cittadini la possibilità di arrivare in centro senza arrovellarsi dietro gli oneri dei gratta e sosta.