Messina, arriva il commissario ad acta per il consuntivo del 2014

Troppi ritardi da parte del Comune. Scatta la nomina d’ufficio e la deadline è prevista per il 14 settembre

palazzo_zanca6_quimessinaLa città è stata così pulita in questi mesi che il pagamento della Tari sembra un atto dovuto. Di là dagli aspetti comici legati ai balzelli locali, il Consiglio si troverà presto a discutere i piani della Giunta e del Dipartimento Tributi per la cittadinanza. E per gli esponenti del civico consesso si prepara l’ennesima maratona. Anche quest’anno, infatti, la Regione ha notato i ritardi inusuali di Palazzo Zanca e ha deciso di nominare Daniela Leoelli commissario ad acta per l’approvazione del bilancio. La deadline è stata così fissata per il 14 settembre. In due settimane bisognerà fare il punto degli incartamenti, vagliando parametri su cui ancora i revisori non hanno ottenuto chiarimenti di sorta. L’inaudita lentezza potrebbe gravare sui cittadini, che vedranno assommarsi in pieno periodo natalizio la seconda rata della Tari, Tasi ed IMU. Un salasso annunciato, di cui si aspetta soltanto di capire l’entità.