Mazzarrà, Operazione Riciclo: le rivelazioni di Torre e la richiesta di commissariamento da parte di Foti

Il tuttofare della Chiesa al centro delle indagini: la sua deposizione potrebbe attenuare le responsabilità di Padre Catalano, mettendo nei guai il primo cittadino

giustizia2Una figura centrale, nell’ambito dell’inchiesta sulla discarica di Mazzarrà, sembra essere quella di Rodolfo Torre, tuttofare della parrocchia di Santa Maria delle Grazie. Il factotum del prelato avrebbe infatti rivelato agli inquirenti il modus operandi dei vertici societari e del primo cittadino, i meccanismi attraverso cui anche la parrocchia veniva sfruttata nell’ambito delle operazioni illecite legate alla gestione dei rifiuti. Ma proprio dalle sue parole, paradossalmente, potrebbe uscire la migliore difesa di Padre Catalano: sì, perché secondo quanto trapela dagli ambienti giudiziari lo stesso uomo di chiesa sarebbe stato all’oscuro del fatto che le somme versate dall’azienda rifiuti venissero poi prelevate e consegnate al sindaco. In tal senso il frate credeva realmente nell’impiego di quel finanziamento per le festività paesane. La stessa buona fede non si riscontrerebbe in Bucolo, che in occasione dei numerosi incontri chiedeva a Torre di togliere la batteria dal cellulare proprio per evitare che esso potesse essere usato come spia ambientale. In particolare il primo cittadino avrebbe mostrato paura e nervi poco saldi dopo la raffica di arresti seguiti all’operazione Gotha 5. Intanto il sindaco di Furnari, Mario Foti, voce isolata nelle numerose denunce sulla discarica e su ciò che attorno ad essa gravitava, è tornato a chiedere il commissariamento dell’impresa, viste le gravi violazioni riscontrate, e la contestuale messa in sicurezza del sito finora non garantita dalle autorità preposte. Per Foti è necessario anche “mantenere alta la soglia di vigilanza per il pericolo attuale ai danni dei bilanci degli enti locali, pendenti contenziosi milionari e discutibili transazioni fatte dalla società d’ambito AtoMe 2 con società multinazionali”.