L’appello dell’amministrazione comunale di Palmi (Rc): “accelerare sull’ospedale della Piana”

BaroneNel corso dell’incontro tenutosi ieri a Palazzo Campanella con gli amministratori delle Città della Provincia di Reggio Calabria, il Commissario alla Sanità Massimo Scura ha parlato anche del nascituro Ospedale della Piana in Palmi. “Il Commissario – ha dichiarato il Vicesindaco ed Assessore alla Sanità Giuseppe Saletta – ha spiegato con franchezza che ci vorranno circa sei mesi per vagliare il progetto predisposto dalla Tecnis, con un conseguente slittamento dell’inizio dei lavori. Un ritardo che, in tutta onestà, non ci aspettavamo e che ci porta ancora una volta a prendere posizione. Ho chiesto a Scura, a nome della Città, di dare quantomeno un segnale forte di vicinanza al territorio, procedendo al finanziamento dei lavori di riqualificazione ed ampliamento del reparto di dialisi di Palmi. Un intervento, questo, annunciato più volte durante la fallimentare gestione Sarica ed atteso da ammalati provenienti da tutta la Calabria”. Gli fa eco il Consigliere Antonio Papalia: “Purtroppo la Piana non può attendere ulteriori lungaggini: da una parte i lavori tardano ad iniziare sebbene la firma del contratto sia arrivata esattamente sei mesi fa, il 16 marzo 2015; dall’altra, apprendiamo che per il completamento dell’opera saranno necessari quattro o cinque anni, mentre le aspettative originarie prevedevano la consegna cosiddetta chiavi in mano in tre anni (per l’esattezza 1.060 giorni) dall’inizio dei lavori. Chiusa una volta e per sempre la querelle sulla localizzazione del nosocomio, si faccia fronte comune per dotare il comprensorio di una struttura ospedaliera completa. È, inoltre, questa l’occasione giusta per dire con forza che mai la Città si è espressa per la chiusura dell’Ospedale di Polistena, un presidio mutilato e martoriato, così come lo fu il Pentimalli di Palmi, chiuso nel silenzio complice dei comuni viciniori”. Chiosa nelle parole del Sindaco Giovanni Barone: “Devo purtroppo prendere atto che le roboanti dichiarazioni di qualche mese fa si sono tradotte, ad oggi, in un nulla di fatto. La lotta per l’Ospedale della Piana in Palmi va e deve andare al di là delle simpatie personali, delle bandiere, dei colori e dei campanili. Ma è ora di dire basta agli annunci che parlano alla pancia della gente: il Commissario alla Sanità traduca in atti concreti le parole del Governo regionale e si adoperi per ridurre al minimo i tempi di inizio dei lavori. Sono consapevole delle difficoltà burocratiche che l’Ing. Scura incontra ogni giorno: è del tutto fisiologico rispetto ad un comparto cronicamente in difficoltà, ma la salute è una cosa seria e i cittadini di tutta la Piana attendono risposte”.