La Varia di Palmi grande protagonista dell’EXPO di Milano [FOTO]

All’EXPO di Milano un FOCUS sulla Varia di Palmi

Varia di Palmi (2)Arriva a Expo la Varia di Palmi (Reggio Calabria), la manifestazione calabrese dedicata alla Madonna della Lettera e diventata a fine 2013 patrimonio immateriale dell’umanita’ Unesco, nell’ambito della Rete italiana delle macchine a spalla. “Invitiamo tutti i visitatori di Expo a venire per la prossima Varia, che si terra’ il 28 agosto 2016, in occasione della Varia del Giubileo – ha detto il presidente del Comitato La Varia, Pietro Randazzo -. La Varia nasce nella seconda meta’ del ’500, quando in seguito a un’epidemia di peste, i messinesi scappavano dalla loro citta’ e trovavano rifugio nella dirimpettaia Palmi. Qui venivano accolti dagli abitanti con cibi e bevande. Credo che questo messaggio sia estremamente attuale, in un momento come questo in cui si parla tanto di solidarieta’ e accoglienza”.

Varia di Palmi (3)“E’ un evento – ha aggiunto – che va visto dal vivo, non lo si puo’ raccontare a voce. Sono 10 minuti di pathos, in cui ti ritrovi in mezzo a tantissime persone, 100mila l’anno scorso, tutte con gli occhi all’insu’ a vedere l”Animella’ che veleggia, e alla fine di quei minuti ti sembra di essere stato in apnea, e ti ritrovi abbracciato a persone che neanche conosci, commosso e felice perche’ tutto e’ andato bene”. L’Animella e’ una bambina, tra i 10 e i 12 anni, di massimo 30 chili, che viene scelta ogni anno per impersonare la Madonna della Lettera. Viene lasciata volteggiare in cima alla macchina-carro, alta 16 metri e trasportata a spalla da oltre 200 mbuttaturi (portatori). Insieme all’Animella, altri bambini figuranti rappresentano il Padreterno, gli apostoli e gli angeli.