La Legacoop al fianco della Cooperativa Giovani in Vita di Anoia (Rc)

Attentato alla Cooperativa Giovani in Vita di Anoia: la solidarietà della presidenza di Legacoop

legacoop“Il vile gesto perpetrato ancora una volta a danno della Cooperativa Giovani in Vita, con il furto di un mezzo agricolo prima e le successive e pesanti minacce di morte che hanno raggiunto il Direttore della Cooperativa Domenico Luppino, sono atti gravissimi che trovano ferma e dura condanna da parte di tutti i cooperatori calabresi aderenti a Legacoop” scrive in una nota la presidenza generale. “Amarezza e rabbia, sono i sentimenti che si provano nel vedere che la prepotenza e l’arroganza mafiosa continua a minacciare l’impegno dei Soci della Cooperativa Giovani in Vita che -prosegue la nota- con il loro lavoro quotidiano, rappresentano una di quelle imprese che attraverso la scelta del modello cooperativo e l’utilizzo di beni confiscati, hanno deciso di impegnarsi e di scommettere concretamente nella loro terra e nella legalità per contribuire a creare sviluppo economico sano del territorio e di riscatto sociale, portando avanti una battaglia non semplice per la legalità e per la giustizia. Per tali ragioni hanno bisogno di sostegno e supporto per il proprio lavoro che ripetutamente viene minacciato da gesti vigliacchi che offendono la dignità di tutti i calabresi onesti. Nell’esprimere tutta la nostra solidarietà e vicinanza ai cooperatori di Giovani in Vita -aggiunge la nota- accogliamo con soddisfazione ed esprimiamo vivo apprezzamento per la scelta del Sindaco di Anoia di inserire nell’ordine del giorno della seduta del Consiglio Comunale di Anoia, convocata per giorno 4 p.v., la discussione sul tema. Parteciperemo a fianco della Cooperativa Giovani in Vita - conclude la nota- alla seduta di Consiglio Comunale per testimoniare concretamente l’ impegno di Legacoop Calabria sui temi del lavoro e della legalità”.