La cantante reggina Sabrina Cotroneo vince la “Vela d’oro di Stazzo 2015″

Cotroneo -premiazioneL’artista reggina Sabrina Cotroneo vince la “Vela d’oro di Stazzo 2015”. Una gara particolarmente difficile quella affrontata dalla giovane cantante che, dopo varie selezioni, è riuscita a salire sul podio al secondo posto conquistando l’ambito premio “Vela d’oro” assegnato dalla giuria tecnica composta da Umberto Iervolino (allievo del maestro Amedeo Tosa e compositore di colonne sonore per produzione televisive e cinematografiche) e Rory di Benedetto (talent scout e direttore organizzativo premio canoro nazionale “Spada d’oro”), ma anche quella popolare che l’ha prescelta per la semifinale del festival nazionale “Giovani talenti di Sant’Anastasia” di Napoli organizzato dall’associazione artistico culturale “Cantanti per passione”. Con la sua voce black che riesce a toccare anche i cuori più duri, Sabrina ha portato alla finale del rinomato concorso canoro giunto alla sua 30esima edizione, il brano di Karima “Come in ogni ora”, stregando giuria e pubblico.
“Questa vittoria la dedico alla mia famiglia, alla mia città e al maestro Sergio Puzzanghera con il quale ho intrapreso un nuovo percorso artistico rientrando in questo meraviglioso mondo che è la musica – afferma Sabrina – Grazie alle sue lezioni sugli accordi e armonia, ho imparato l’impalcatura sulla quale un brano viene costruito scoprendo anche che la voce può essere utilizzata come un vero e proprio strumento. Per essere una brava cantante non ci vuole solo una bella tonalità, servono anche una serie di qualità come la conoscenza, la versatilità, l’umiltà oltre che tanto studio. Prezioso è stato il sostegno della docente Luisa Pirrotta, responsabile casting per la Calabria, che mi ha spinto a partecipare al concorso e, sin da subito, ha creduto in me”.
Sabrina è l’esempio di un talento reggino che si è fatto da solo, una giovane artista che ha studiato, ha riaperto quelle porte della vita più volte chiuse dal fato e continuando a sognare, è salita sul podio mettendo all’angolo bravi cantanti del panorama musicale già coristi di noti cantautori italiani. E ci ha visto bene il docente del Conservatorio “Cilea”, Puzzanghera che l’ha voluta nella sua squadra e ha investito su una delle voci più belle che potesse forgiarsi questa città.
“Continuerò a studiare e a perfezionarmi perché credo che la musica, nella sua essenza, è ciò che ci dà ricordi, che ci fa vivere – continua Sabrina – Una delle più grandi emozioni per me è stare seduta con una chitarra o davanti ad un pianoforte e, fuori dal nulla, cantare. Il segreto del canto risiede tra la vibrazione della voce di chi canta ed il battito del cuore di chi ascolta”.