Incontro a Roma tra i sindacati ed i vertici dell’Ansaldo Breda

ansaldo-breda-rcGiorno 16 settembre 2015 si è svolto a Roma il coordinamento tra  L’azienda Ansaldo Breda rappresentata dal numero uno A/D  Ing. Maurizio Manfellotto –  e da Hitachi Rail  rappresentata dal numero uno A/ D   Mr. Alistair Dormer e i sindacati di FIM FIOM e UILM. ”In un breve intervento l’amministrazione di Ansaldo Breda - afferma il rappresentante della Cisl  Giuseppe Chiarolla- ha dichiarato che si sta preparando un nuovo futuro per  Ansaldo Breda  che dal  1° ottobre prenderà il nome di Hitachi Rail ,nuove prospettive di lavoro sviluppo , ricerca e soprattutto un interscambio di prodotti di  materiale rotabile e di cultura lavorativa  tra il Giappone e l’Italia. Il nuovo proprietario -prosegue- nel suo lungo intervento di presentazione della propria azienda e dei numerosi prodotti che sviluppa, ha dichiarato che non e venuto in Italia per  dismettere un sistema  consolidato da oltre un secolo, ma per rafforzarlo, avendo un doppio interesse, associare i propri prodotti   con quelli  italiani per esportarli nel  mondo, raddoppiando il volume d’affari. Inoltre ha  dichiarato che l’operazione commerciale per la propria azienda per espandersi in Europa era necessaria perché la tecnologia italiana non è paragonabile a quella giapponese  e viceversa e nello specifico Hitachi e fortemente interessata alla  costruzione di metropolitane, che  è proprio la missione produttiva dello stabilimento Reggino. Il coordinatore della Fim Cisl Nazionale Carlo Anelli,  nel proprio intervento al tavolo, ha  dichiarato “che gli stabilimenti italiani sono di vitale importanza per i territori dove sono situati  e soprattutto a voluto sottolineare come a Reggio Calabria la fabbrica e un patrimonio della città stessa  e delle istituzioni che l’anno sempre difesa, inoltre ha sottolineato  che nello stabilimenti reggino non ci sono lavoratori di serie A e di seri B, facendo riferimento ai lavoratori dell’incentrato e dei somministrati che ormai sono parte integrante di questa azienda facendo riferimento che è da  oltre  un decennio che lavorano fianco a fianco con gli stessi lavoratori Ansaldo Breda condividendo meriti lavorativi”. La riunione si è aggiornata al 24 settembre 2015 a Roma,  per un incontro per definire aspetti  importanti e per  articolo  47, cessione di ramo d’azienda.