Coniugi uccisi in Sicilia: il Gip convalida fermo per l’ivoriano

Sicilia, resta in carcere Mamadou Kamara, l’ivoriano di 18 anni accusato di avere ucciso per rapina, nella loro villa di Palagonia, il 30 agosto scorso, Vincenzo Solano e la moglie, Mercedes Ibanez

LaPresse/Andrea Di Grazia

LaPresse/Andrea Di Grazia

Resta in carcere Mamadou Kamara, l’ivoriano di 18 anni accusato di avere ucciso per rapina, nella loro villa di Palagonia, il 30 agosto scorso, Vincenzo Solano, di 68 anni, e la moglie, Mercedes Ibanez, di 70. Lo ha deciso il Gip di Caltagirone che, accogliendo la richiesta della Procura, ha convalidato il fermo del giovane, eseguito dalla polizia di Stato lo stesso giorno del duplice omicidio, ed emesso nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.