Catanzaro, estorsione ad un ristoratore: obblighi dimora per due persone

Polizia di StatoUn’offerta di “guardiania”, per conto di alcune cosche di ‘ndrangheta, ad un ristoratore del quartiere “Lido” di Catanzaro dietro la quale si nascondeva una richiesta estorsiva. È l’accusa contestata a due persone, Giovanni Passalacqua, di 47 anni, e Giovanni Veneziano, di 35, nei confronti delle quali la Squadra mobile ha eseguito un obbligo di dimora e di presentazione alla polizia giudiziaria. La Procura aveva chiesto l’arresto dei due presunti estorsori, non concesso però dal Gip.