Capo d’Orlando, a caccia di sommergibili

La battuta di pesca si trasforma in un’esperienza più unica che rara

Sottomarino

Doveva essere un’ordinaria mattinata di pesca, invece all’amo non ha abboccato un mupo ma un sommergibile. Potrebbe essere descritto così l’episodio vissuto stamane da tre pescatori a Capo d’Orlando: mentre l’imbarcazione puntava su Alicudi una strana ombra si muoveva in lontananza. La combriccola, pensando fosse un cetaceo, si è avvicinata pian piano, salvo accorgersi che era un mezzo militare prossimo ad inabissarsi.

 [foto di repertorio]