Calabria, una casa per migranti sorge in un ex carcere

LaPresse/Domenico Notaro

LaPresse/Domenico Notaro

Oltre 400 metri quadrati dell’ex carcere di Petilia Policastro, nel crotonese, sono stati trasformati dall’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Amedeo Nicolazzi, in una casa di accoglienza per migranti. Da ieri nella struttura vengono ospitati 35 minori eritrei sbarcati in mattinata a Crotone. La struttura, realizzata interamente con fondi comunali, ha 35 posti letto, una grande cucina e tutti i confort. Stamane il sindaco ha giocato a calcio con i ragazzi.