Bovalino: successo per i festeggiamenti Religiosi e Civili di Maria SS Immacolata

106127328530762581225938142538689307040270nStanno riscuotendo enorme successo le serate organizzate dall’arciconfraternita Maria SS Immacolata per i festeggiamenti Mariani. In particolare le ultime 3 serate con la regia del maestro Nino Racco, che hanno visto nella splendida cornice della piazza antistante la Chiesa Matrice,la piazza Camillo Costanzo || prima Nando Brusco, con Tamburo è Voce, poi Fabio Macagnino e la sua Jasmin Coast band, e per finire ieri sera una bellissima serata di Teatro con Nino Racco attore e non più regista nello spettacolo “La guerra di Prima” accompagnato da Vincenzo Mercurio. Un trittico di serate bellissime che hanno toccato temi importanti, come la guerra e la difficoltà di 2 soldati chiamati al fronte durante la prima guerra mondiale. Un interrogativo importante che l’artista Nino Racco ha saputo trasmettere alla platea. Andare in Guerra, per chi? Per la Patria? e tornare a casa, forse, dispersi sul fronte austriaco. Incastonato in  questo trittico di serate anche un evento importantissimo. Un convegno su una tematica delicata, “la donazione è vita”. Convegno fortemente voluto dal Priore dott Antonio Blefari e che ha visto una chiesa gremita di gente. Altro fattore importante quest’anno che contraddistingue l’ arciconfraternita è il tema dell’antimafia. Infatti proprio domani sera, a 25 anni dalla barbara uccisione del Brigadiere Marino, di Bovalino Superiore, dopo una messa in suffragio avverrà il disvelamento di una lapide commemorativa che verrà posizionata in piazza Camillo Costanzo. Il problema della mafia è un problema serio. L’arcoconfraternita attraverso questo piccolo gesto vuole far tornare viva la memoria, per non dimenticare l’eccezionale brigadiere, il padre esemplare, e l’amico di tutti.  Lo scrittore Corrado Alvaro diceva sempre: “La disperazione più grave che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere rettamente sia inutile”.  Tornando ai festeggiamenti questa sera è il momento del teatro popolare con “Cincu Fimmani e nu Tarì” a cura dell’associazione pro Caraffa. Domani Concerto dell’assozione Musicale Città di Ardore, e martedì, giorno della festa e del miracolo, dopo la Santa Messa e procesione, seguirà un piccolo intrattenimento musicale sempre ad opera dell’associazione musicale Città di Ardore. Piccolo spettacolo che anticiperà alle 23:30 circa l’attesissimo momento della gara di fuochi. Si confronteranno in gara nazionale le rinomate maestranze: Di Muoio Carlo da Vatolla (SA), Lieto Carmine da Visciano (Na), Sorrentino Antonio da Palma Campania(NA). Insomma un boom di serate e un boom di consensi. Merito della nuova procura dell’arciconfraternita Maria SS Immacolata e del Priore dott Antonio Blefari.  Novità di quest’anno è il nuovo sito dell’ arciconfraternita: http://www.arciconfraternitabovalinosuperiore.it/