Basta menzogne: Garofalo difende il Ponte contro i “detrattori per partito preso”

L’esponente del Nuovo Centro Destra rivendica l’importanza della Grande Opera e le ricadute positive sul sistema dei trasporti locale e nazionale

ponte sullo strettoL’ipotesi del Ponte rappresenta l’ultimo treno per la crescita economica della Calabria e della Sicilia, l’albero della cuccagna che può portare in dote posti di lavoro e speranze di crescita. Ne è convinto Vincenzo Garofalo, parlamentare di Area Popolare, fiero sostenitore della nuova linea varata dal Ministro Alfano. Il collante che si è creato attorno all’infrastruttura promessa fra associazioni, comitati, partiti e cittadini è un patrimonio che non può essere osservato con sufficienza: “ai detrattori per partito preso – scrive Garofalo in una nota -  che forse non conoscono bene fatti e situazioni, facciamo sommessamente presente che il Ponte sullo Stretto è un’opera infrastrutturale di strategica importanza per il sistema dei trasporti del Sud Italia, soprattutto quello ferroviario“. Da qui l’invito ad approfondire la questione e a guardare complessivamente le ricadute benefiche per il territorio. “Vogliamo che i treni veloci vadano solo verso la Puglia e non raggiungano la Sicilia? Se vogliamo un’Italia che non viaggi più a due velocità, dobbiamo dare a tutto il Sud le stesse opportunità” conclude Garofalo difendendo a spada tratta la causa pontista.