Altamoda in riva allo Stretto, il gruppo Bonavoglia sfila al Circolo “Polimeni”

sfilata2-A

“O si è un’opera d’arte o la si indossa” diceva Oscar Wilde e gli abiti della nuova collezione Autunno-Inverno 2015-2016 presentata sabato sera al Circolo del Tennis “Polimeni” dalla giornalista Sabrina Cotroneo, di sicuro renderà felici molte donne e uomini che amano vestire bene. Ad aprire la serata organizzata dai Giovani soci del Circolo in partnership con un leader del commercio Bartolo Bonavoglia Group, un intermezzo musicale magistralmente eseguito dal maestro Sergio Puzzanghera al piano e Adolfo Zagari alla fisarmonica che hanno anche accompagnato in alcuni brani la cantante Cotroneo reduce dal successo canoro “Vela d’oro” di Stazzo.

Nuance dai toni caldi per sfidare il rigido inverno: questo il leitmotiv della collezione  dell’imprenditore calabrese Bonavoglia che, insieme ai suoi figli Titty e Antonio, ha fatto del suo gusto e della sua passione per il fashion system un “empire”.

Eleganza, raffinatezza, stile ma soprattutto libertà totale senza confini o limiti di sorta con abiti che richiamano gli anni ’70, il tempo del rock. In passerella, predomina il genere chic-elegante che lascia però spazio anche a strade alternative per gli abiti sportivi e fantasia abbinati ai golfini nella stessa stampa e al gioco di pizzi e trasparenze su capi stampati arricchiti da preziosi accessori, borse e pellicce. Sono tutte collezioni decisamente eleganti che non creano rottura ma impongono uno stile ben preciso. Ecco che spicca una donna che non dimentica la tradizione e che si vuole riconoscere in questa classe tradizionale caratterizzata da colori della natura con il marrone in tutte le sue gradazioni, il marsala, il grigio, il blu notte. Non mancano poi il nero e il bianco, abbinati ai colori di tendenza, ma anche protagonisti di eleganti outfit monocromatici. Per la sera dettagli gold, abiti lamè e sensuali trasparenze. Pizzi e ricami invadono top e vestiti iper femminili simili a lingerie, per outfit seducenti.

sfilata1-AEntusiasta il cavaliere Bartolo che spiega l’iniziativa come “un’idea nata dai giovani soci del Circolo dove sono state coinvolte le nuove generazioni, i figli dei soci, in uno dei settori trainanti dell’economia con un duplice obiettivo: farli divertire e socializzare. Per superare la crisi – spiega il leader Bonavoglia Group, che rappresenta oggi il fiore all’occhiello del sistema moda meridionale – serve necessariamente un maggior sostegno alla formazione imprenditoriale, occorre fare leva sulla qualità del servizio e sull’innovazione per resistere ad un mercato sempre più difficile. Questa sfilata chiude una stagione del Circolo ed apre una nuova partnership con il gruppo Bonavoglia da sempre attento a soddisfare le esigenze e i gusti di un pubblico eterogeneo”.