Allagamenti nel reggino: situazione difficile a Motta San Giovanni, le FOTO

Allagamenti nel reggino, il sindaco Laganà: “notevoli quantità di acqua mista a fango, sabbia e ciottoli si riversano sulla via marina di Lazzaro con danni alla viabilità cittadina”

Motta San Giovanni (3)“Ancora una volta sono bastate poche ore di pioggia per mandare a tilt il sistema dei collegamenti viari tra il centro cittadino di Lazzaro e le zone a mare. Mentre scriviamo notevoli quantità di acqua mista a fango, sabbia e ciottoli si riversano sulla via marina di Lazzaro con danni alla viabilità cittadina e dove, in via precauzionale, sono stati chiusi al transito veicolare i sottovia di ingresso al Magna Grecia – Lungomare Ottaviano Augusto e il sottovia svincolo Bocale, di ingresso alla via Agostino Plutino” scrive in una nota il sindaco di Motta San Giovanni Paolo Laganà. “In quest’ultimo ingresso si riversano ingenti quantità d’acqua provenienti dalla SS 106 sebbene tale incosciente azione sia stata più volte denunciata all’Anas quale ente competente che avrebbe dovuto eseguire opere funzionalmente idonee a captare e smaltire le acque dalla viabilità statale al vicino mare. Si registrano danni anche in alcune abitazioni di Motta centro – prosegue- dove acqua mista a fango, provenienti dal vicino cantiere dei lavori di messa in sicurezza del costone di località Suso, si è riversata nelle cantine e nei locali al piano terra. Inutile sottolineare che il Comune, ancora una volta, si trova da solo ad affrontare simili emergenze. Ci sarà tempo per le analisi e tuttavia è facilmente intuibile che causa di tutto ciò debba ascriversi alla mancata manutenzione e regimentazione delle fiumare – conclude- la cui competenza per legge è in capo alla Provincia di Reggio calabria, oltre che all’inerzia dell’Ente Anas per aver sottovalutato il problema di smaltimento delle acque piovane, mettendo in tal modo in difficoltà decine di famiglie ad arrivare alle proprie abitazioni.