Aeroporto dello Stretto, i sindacati: “i lavoratori non ricevono lo stipendio da tre mesi”

aeroporto dello stretto“Dopo oltre quattro ore e mezza di attesa e di cortesi reiterate richieste di entrata, le scriventi RSA sono state ricevute dal CdA. Presenti in Consiglio sono il Dott. Porcino, il Dott. Berti ed il Dott. Basile. Le RSA, alla richiesta di ragguagli relativi ai mancati pagamenti degli stipendi ormai in arretrato da tre mesi oltre il pagamento del 730, apprendono che non vi è liquidità. Le RSA, come sempre mortificate dalla solita risposta che negli ultimi quattro anni è divenuta unico scudo di protezione di codesto CdA, oggettivamente ed inconfutabilmente incapace di aver pianificato un valido piano aziendale atto alla ricrescita della SoGAS SpA, dichiarano di voler intraprendere ogni possibile ed utile forma di protesta tesa, fra l’altro, a divulgare alla comunità la reale situazione di difficoltà in cui l’Aeroporto dello Stretto ed i dipendenti tutti si trovano” affermano in una nota i rappresentanti di Cgil, Cisl, Uil, Ugl. “I Componenti del CdA - proseguono i sindacati- chiedono alle RSA di attivarsi verso i Soci affinché questi effettuino i versamenti che ancora la SoGAS da tempo attende. Ma forse i Consiglieri, nominati dagli Enti, disconoscono chi li ha eletti e, quindi, chi rappresentano? Per quanto su esposto le RSA sollecitano, come suggerito, gli Enti Soci Comune, Regione e Provincia a provvedere all’immediato versamento di quanto già deliberato in occasione dell’Assemblea tenutasi lo scorso luglio, per consentire il pagamento degli stipendi e, si riservano di considerare quale urgenti azioni intraprendere insieme a tutti i dipendenti avviliti, stremati ed umiliati da tale scempio, in atto da quattro anni, posto in essere dal management SoGAS”, concludono i sindacati.