A Reggio riapre il Parco Caserta all’insegna dello sport “visto come inclusione sociale” [FOTO e VIDEO]

Sarà presto restituito a Reggio Calabria l’impianto sportivo del Parco Caserta. Stamane, presso Palazzo San Giorgio, è stato presentato il nuovo progetto

 

presentazione progetto parco caserta (1)A Reggio ritorna lo sport, quello vero, quello dotato di impianti idonei e funzionali. Questa la rosea previsione trasmessa stamane a Palazzo San Giorgio.

Insieme all’amministrazione comunale, Roma Nuoto e l’Associazione Sportiva Bocce Verdi, vincitrici del bando di assegnazione, vogliono far rinascere il Parco Caserta.

Dal luglio del 2013, come evidenzia l’assessore comunale allo Sport, Nino Zimbalatti in conferenza stampa, va avanti un percorso tortuoso, “fatto di otto ricorsi, tutti vinti dall’amministrazione comunale. Riapre il Parco – prosegue Zimbalatti  - nell’ottica della legalità: legalità e fair play, legalità e socialità devono essere i nostri punti fermi. Si può tornare a vivere la nostra bella città, considerando sempre che Reggio merita di più”.

È la città, dunque, a meritare di più, a dover vedere restituiti i suoi “tesori”, le sue eccellenze. Ed il Parco Caserta è stato sempre un punto di riferimento importante per i reggini, ma anche per associazioni di categoria ed istituzioni.

Piscina, palestra, sport, relax, pattinaggio: tutto tornerà a funzionare nei tempi tecnici previsti. Ad oggi, si deve ancora far fronte a gravi problematiche in cui versa l’impianto, anche se, come trasmesso, la prima a riaprire sarà la piscina: si prevede, infatti, che entro il mese di gennaio 2016 sarà tutto a norma.

presentazione progetto parco caserta (6)Ogni struttura sarà dotata di macchinari di ultima generazione, supportata da tecnici specializzati, corsi di qualsiasi tipologia di fitness, ed una pista di pattinaggio del tutto rinnovata. Ed a proposito di piscina, sarà semiolimpica, volta a riportare la pallanuoto agonistica ad altissimo livello qui a Reggio, nonché, per la prima volta, il nuoto sincronizzato. In un secondo momento, poi, è stato previsto l’allestimento di una piscina fisioterapica sita sul lato esterno.

All’interno del Parco, saranno realizzate anche nuove aree dedicate allo sport, come il campo in erba polivalente di calcetto e pallavolo, ed un campo da bocce. Per i bambini, aree relax e zone di facile accesso per i disabili. Insomma, un luogo di accoglienza per la città.

Il tutto viene confermato dal direttore dell’impianto, Nicolò Cristofaro, presidente “Roma Nuoto”, un’associazione sportiva che opera dal 2008 specialmente negli sport nuotatori, la cui prima squadra di pallanuoto è in serie A. “Abbiamo ideato un logo semplice per il nuovo Parco – spiega Cristofaroche simboleggia l’azione del correre, animata dai colori della natura: il blu come il mare; il verde come la terra (il Parco), ed il giallo come il sole”.

Un Parco ideato e pensato nei minimi particolari, con una filosofia trainante: strutturarlo come centro sociale integrato. Ad affermarlo, Marco Francesco Polimeni, responsabile dell’impianto, che illustra le diverse aree tematiche intorno a cui si struttureranno gli impianti: sport e alimentazione; sport e cultura; sport e sicurezza; weekend al parco; un giorno con i campioni.

“Sport per tutti – afferma Polimeniè la tematica più importante, che prevede al suo interno anche le categorie più svantaggiate. Saranno, inoltre, avviate delle convenzioni con le scuole,verrà allestita una ludoteca nel Parco, ed una biblioteca dello sport aperta a tutti i cittadini”.

presentazione progetto parco caserta (2)Apertura totale alle scuole, alle associazioni sportive, alle categorie più svantaggiate, un’integrazione considerata sotto tutti i punti di vista: si incentiveranno, infatti, le attività di formazione dei ragazzi, che diverranno vere e proprie figure da affiancare a quelle professionali dei maestri.

“Tra gli obiettivi – prosegue Marco Francesco Polimeni quello di organizzare convegni, manifestazioni e workshop sul tema dell’alimentazione, promuovendo i prodotti locali, come il bergamotto, con particolare riferimento ai benefici in ambito sportivo”.

E proprio in rifermento al bergamotto, secondo quanto annunciato, saranno posate delle piante all’interno della struttura, che andranno a formare il cosiddetto “Parco del bergamotto”. Il tutto, grazie all’apporto delle associazioni di categoria coinvolte.

Tanto sport, tanta formazione, tanta natura, ma anche tanta cultura: non per niente, è in progetto un teatro: la pista di pattinaggio diventerà un luogo da sfruttare per esibizioni corsi e manifestazioni teatrali. Inoltre, le pareti dell’intero campo potranno diventare una vetrina per gli artisti, grazie al progetto “Allenati con l’arte”.

Ma si continua: lo sport, come ribadito dall’assessore Zimbalatti, vissuto nel pieno della legalità, della trasparenza e della sicurezza: ci saranno, infatti, corsi di difesa personale ed incontri di formazione su tematiche forti, come la violenza sulle donne.

Tutto questo senza mai dimenticare il divertimento: tramite l’area tematica di “weekend al Parco”, sarà possibile garantire dei momenti ludici aperti gratuitamente a tutti i cittadini; anche in questo caso, la pista di pattinaggio si trasformerà in una pista da ballo, con tanto di apericena.

presentazione progetto parco caserta (5)“A tu per tu con i campioni”, conclude Polimeni: chiunque potrà chiacchierare e conoscere dei veri campioni sportivi.

Novità su novità, che prevedono, non per ultima cosa, un “percorso vita”, ossia una serie di attrezzi posizionati nel verde con cartelli in cui si illustrano le varie fasi dell’esercizio; tale percorso inizierà sotto la pista di pattinaggio e si concluderà nella parte della piscina. Nel verde, ancora, un’area meeting all’aperto.

La funzione aggregativa e di integrazione dello sport si fa forte con questo progetto del nuovo Parco Caserta. “Lo sport deve essere visto come inclusione sociale – parole del sindaco Falcomatà che educa al sacrificio, annulla le differenze sociali tra chi quello sport lo pratica. Un’apertura che travalica l’aspetto dello sport e abbraccia quello del sociale. Per tutto questo, sono state completate le procedure per la riapertura del Parco – chiosa Giuseppe Falcomatàcosì da riuscire a fare sport andando a fare sport! Recuperiamo ciò che la nostra città ha già!”

Per ulteriori informazioni, si rimanda al sito www.parcocaserta.com