11 settembre 2001: l’attentato terroristico alle Torri Gemelle che cambiò la storia del Mondo [FOTO]

14 anni fa l’apocalisse dell’attentato alle Torri Gemelle nel cuore degli Usa: nell’attacco alle Torri Gemelle morirono 2.752 persone, tra queste 343 vigili del fuoco e 60 poliziotti

11 settembre 1E’ stato uno dei momenti più tragici della storia moderna, un qualcosa di inaspettato, di forte, di inimmaginabile. Ricorderemo per sempre quei momenti caratterizzati da incredulità e dalla consapevolezza che da allora la storia avrebbe avuto un corso diverso. La mattina dell’11 settembre 2001 diciannove affiliati all’organizzazione terroristica di matrice fondamentalista islamica Al-Quaida dirottarono quattro voli. I terroristi fecero intenzionalmente e tragicamente schiantare due degli aerei sulle World Trade Center di New York, causando poco dopo il collasso di entrambi i grattacieli e provocando gravi danni agli edifici vicini. Il terzo aereo venne dirottato contro il Pentagono. Il quarto, diretto contro la Casa Bianca a Washington, si schiantò in un campo vicino Shanksville, dopo che i passeggeri e i membri dell’equipaggio tentarono, senza riuscirci, di riprendere il controllo del velivolo. Nell’attacco alle Torri Gemelle morirono 2752 persone, tra queste 343 vigili del fuoco e 60 poliziotti. La maggior parte delle vittime era civile, settanta le diverse nazionalità coinvolte. Gli attacchi ebbero grandi conseguenze a livello mondiale: gli Usa risposero dichiarando la “guerra al terrorismo” e attaccando l’Afghanistan controllato dai Talebani, accusati di aver ospitato i terroristi e dare loro supporto. Il parlamento statunitense approvò lo “Usa Patriot Act” mentre altri stati rafforzarono la loro legislazione anti-terroristica. L’economia della Lower Manhattan si fermò per via della distruzione di uffici del valore di miliardi di dollari. I danni subiti dal Pentagono furono riparati un anno dopo e sul luogo fu eretto un monumento commemorativo. La ricostruzione del World Trade Center è invece stata più problematica, a seguito di controversie sorte riguardo ai possibili progetti e sui tempi necessari al loro completamento e adesso vi sono due fontane al posto delle fondamenta delle torri.