Tragedia sfiorata ieri in Sicilia: Guardia Costiera soccorre 7 imbarcazioni e salva 26 persone

mare mossoIntensa attività di soccorso svolta dagli uomini e le donne della Guardia Costiera nel corso del tardo pomeriggio di sabato 08 agosto 2015.
In particolare, alcuni forti ed improvvisi temporali, con raffiche di vento che hanno raggiunto i 35 nodi, hanno colpito la fascia costiera compresa tra Pollina, Cefalù, Termini Imerese e, successivamente Casteldaccia, Sant’Elia – Porticello e la zona di Aspra.
In tale contesto la Sala Operativa della Guardia Costiera di Palermo è stata “sommersa” di chiamate di soccorso al numero blu per le emergenze in mare 1530 relative a numerose imbarcazioni in difficoltà a causa dell’improvviso aggravarsi delle condizioni meteomarine.

In sole due ore sono state effettuate ben 7 operazioni di soccorso nonché prestata assistenza via radio ad oltre una decina di imbarcazioni da diporto che sono state avviate in sicurezza verso posti di ormeggio e/o alla fonda in luoghi sicuri.
Nel dettaglio le operazioni di soccorso hanno riguardato:
– Soccorsa una imbarcazione da pesca di 7 metri in avaria con 2 persone a bordo dalla dipendente motovedetta di Porticello nelle acque antistanti il litorale di Casteldaccia – San Nicola l’Arena;
– Soccorso un gommone di 4 metri con 5 persone a bordo tra cui 3 bambini che si trovava in avaria nel Golfo di Palermo. L’unità è stata intercettata dalla motovedetta della Guardia Costiera di Palermo e trasbordati tutti gli occupanti.
– Soccorso un natante da diporto di 7 metri con 6 persone a bordo, tra cui 1 bambino, che si trovava in avaria nelle acque antistanti il litorale Addaura del Comune di Palermo. L’unità è stata intercettata dalla motovedetta della Guardia Costiera di Palermo e trasbordati tutti gli occupanti.
guardia costiera (1)– Soccorsa imbarcazione a vela di 16 metri con avaria al motore ed alla deriva causa problemi alla vela, a circa 5 miglia a nord del Porto di Cefalù. L’unità è stata intercettata dalla motovedetta della Guardia Costiera di Termini Imerese prestando assistenza fino al porto di Cefalù. Soccorse complessivamente 7 persone.
– Soccorso un natante in legno di 5 metri in con 1 persona a bordo in avaria nel tratto di mare antistante il litorale di Aspra. L’unità è stata intercettata dalla motovedetta di Palermo e scortata nell’approdo di Aspra.
– Soccorso un natante di 4 metri in con 1 persona a bordo in difficoltà nel tratto di mare antistante il litorale di Aspra. L’unità è stata intercettata dalla motovedetta di Palermo e scortata in sicurezza nell’approdo di Aspra.
– Soccorsa n. 1 persona in acqua a seguito capovolgimento del proprio natante da diporto di circa 3 metri a circa 1 miglio dal Porto di Cefalù. Il naufrago è stato recuperato dalla dipendente motovedetta della Guardia Costiera di Termini Imerese e condotto nel porto di Cefalù per essere successivamente affidato alle cure del 118 in quanto in stato di ipotermia.

guardia costiera (2)Da segnalare inoltre:
– il capovolgimento di un catamarano con due persone a bordo nel tratto di mare antistante Finale di Pollina. I due occupanti hanno raggiunto autonomamente la spiaggia in buone condizioni di salute.
– Il capovolgimento di un piccolo gommone nel tratto di mare antistante località “Costa Turchina” del comune di Cefalù con due persone a bordo. Una persona è stata recuperata da un gommone privato mentre l’altra ha raggiunto in maniera autonoma la spiaggia.

La Guardia Costiera ricorda a tutti gli utenti del mare il numero blu per le emergenze 1530, gratuito ed attivo h24 tutto l’anno. Raccomanda infine di documentarsi sempre preventivamente sulle condizioni meteomarine previste, soprattutto in occasione dei prossimi giorni in prossimità del Ferragosto in cui è previsto un mutamento delle condizioni meteorologiche.