Taormina: così ti scippano il reparto di cardiochirurgia pediatrica

L’Orsa interroga Gucciardi e chiede un confronto coi vertici della sanità siciliana per capire le ragioni di un taglio che suona come l’ennesima penalità pagata dalla provincia di Messina

Ospedale-san-vincenzo-taormina-1024x550Un incontro chiarificatore con l’assessore Gucciardi: è questa la richiesta che l’Orsa ha indirizzato al Governo Regionale in merito al trasferimento del reparto di cardiochirurgia pediatrica dal San Vincenzo di Taormina a Palermo. Le motivazioni economiche alla base della scelta, e la vexata quaestio sulla convenzione col Bambin Gesù, non convincono la sigla sindacale che intravede dei tagli netti e immotivati alla sanità provinciale. “Quanto costerebbe ai siciliani approntare un reparto di transizione in cui mancherebbero attrezzature e soprattutto le professionalità da riformare nuovamente?” chiede l’Orsa con piglio polemico, interrogandosi sul futuro professionale del personale medico e paramedico. “L’Asp di Messina era riuscita a realizzare risparmi insperati e come premio ha ricevuto dalla Regione un ulteriore taglio al budget destinato al territorio e adesso si vede scippare il centro di cardiochirurgia” è l’amara conclusione della sigla.