Successo di pubblico per il Gambarie Rock Festival

Sul palco uno spaccato significativo della scena musicale rock di Reggio Calabria

image2È stata una festa fino a notte fonda e ha riscontrato un significativo successo di pubblico la prima edizione del Gambarie Rock Festival. Sul palco uno spaccato importante della scena musicale di provenienza reggina si è esibito per oltre quattro ore. La meticolosa preparazione del pomeriggio, con il montaggio anche degli stand che hanno arricchito la manifestazione, ha fatto da preludio alla serata di musica. È bastato poco perché il pubblico si potesse raccogliere ed è stato il via alla lunga kermesse musicale con i Last minute Quartet a salire per primi sul palco e rompere il ghiaccio. Il festival si è colorato di tante sfumature e contaminazioni: dal jazz si è passati al cantautorato psichedelico, all’indie noise, al rock, al grunge e al dark con i vari artisti in programma: Aendlex, Barking Snails, Drunklit, Bluestones, Selfishadows e Nerogrigio. Le band e i musicisti, molti dei quali con alle spalle anni di attività live, hanno dimostrato come la qualità musicale certamente non manchi anche a queste latitudini. Davanti a loro, infatti, una piazza piena di gente, con tanti giovani, ha ballato fino a notte inoltrata, dimostrando come manifestazioni di questo calibro, anche in assenza del grande nome di richiamo, possano incontrare il favore del pubblico. La “musica a chilometro zero”, che punta sull’originalità dei progetti musicali inediti, può rivelarsi una preziosa risorsa. La buona riuscita della manifestazione si deve all’impegno di tante persone, con una menzione per la direzione artistica e organizzativa di Claudio Nastasi e per l’Amministrazione comunale di Santo Stefano d’Aspromonte, guidata dal sindaco Francesco Malara, e in particolare per il consigliere comunale  Luigi Belmonte, che hanno patrocinato e reso possibile la realizzazione della serata. Un messaggio importante quello partito da Gambarie, un segnale che dimostra come si possa puntare sul rock e sulle band che propongono la propria musica perché il livello qualitativo presente sul territorio è molto elevato.