Sicilia: verso la definizione del calendario del fermo biologico

pescareL’assessore regionale all’Agricoltura e alla Pesca Mediterranea, Rosaria Barresi, ha incontrato oggi alcune rappresentanze degli armatori che effettuano la pesca d’altura nel Canale di Sicilia per meglio definire il calendario del fermo ittico per il 2015. L’obbligo di interruzione obbligatoria delle attivita’ di pesca (fermo biologico) – indicato dall’Unione Europea e dal ministero per consentire il ripopolamento ittico – prevedera’ una differenziazione in base alla tipologia di pescato ed alla modalita’ di pesca. In particolare, alla luce anche degli studi di settore, l’assessore firmera’ nei prossimi giorni un decreto con il quale verra’ sancito l’obbligo di fermo per la pesca d’altura della triglia in 30 giorni continuativi da iniziare nel periodo compreso tra il 16 e il 31 agosto e concludere tra il 15 settembre ed il primo ottobre. Per quanto riguarda la pesca d’altura del gambero rosso il fermo dovra’ essere sempre di 30 giorni continuativi da effettuare entro il 31 dicembre 2015. La pesca della triglia in maniera artigianale entro le 12 miglia sara’ soggetta, invece, a fermo biologico sempre per 30 giorni continuativi con inizio nel periodo ricompreso tra il 10 e il 20 settembre e conclusione entro il 30 ottobre. “E’ corretto dare ai pescatori indicazioni certe e con congrui margini di anticipo – ha detto l’assessore – per consentire una corretta programmazione che coniughi esigenze imprenditoriali e necessita’ biologiche per il ripopolamento ittico”.