Sicilia: recuperate 58 salme dopo il naufragio in mare dello scorso 18 aprile

Sicilia, il numero dei cadaveri recuperati dalle navi della Marina militare sale a 58: i corpi si trovavano tutti all’esterno del peschereccio

Reuters

Reuters

Continua il recupero dei corpi degli immigrati che si trovavano a bordo del peschereccio inabissatosi nel Canale di Sicilia il 18 aprile scorso: almeno 700 le vittime, secondo una stima tuttora approssimativa, ma alcuni testimoni parlano di 900. Il numero dei cadaveri recuperati dalle navi della Marina militare sale a 58: i corpi si trovavano tutti all’esterno del peschereccio. La nave della Marina militare Gorgona ha terminato lo sbarco delle salme nel porto di Augusta, dove sono state predisposte le strutture ricettive dedicate alle attività medico-legali previste. Le unità della Marina Militare riprenderanno il mare per continuare le operazioni di recupero.