Si è concluso ieri a Parma il tour dell’Athletic Bilbao: la partita con l’Inter e il Granillo di Reggio Calabria…

S’è concluso ieri World Challenge Tour dell’Athletic Bilbao che ha scelto l’Italia per la sua preparazione stagionale: l’amichevole con l’Inter era in programma a Reggio Calabria, poi la mancata iscrizione della Reggina ed è saltato tutto

LFPWCH ATHLETIC DE BILBAO (4)Doveva giocarsi al Granillo di Reggio Calabria l’amichevole di lusso di ieri sera, Inter-Athletic Bilbao. Ma poi la Reggina non s’è iscritta alla Lega Pro ed è saltato tutto. Al Tardini di Parma c’erano soltanto 5.000 tifosi ad assistere al match, un risultato deludente per una partita di questa caratura che in riva allo Stretto avrebbe potuto portare sugli spalti ben altri numeri di tifosi. Gli uomini di Ernesto Valverde hanno dato il massimo in ogni momento, ma hanno finito per soccombere alla capacità realizzativa della squadra italiana

L’Athletic Club è stato in grado di competere contro una squadra di grande livello, ma non abbastanza per evitare una sconfitta che il club non ha preso però in  modo negativo.

L’immagine data dalla squadra rosso bianca ribadisce che le squadre de Laliga sono caratterizzate da un grande spirito competitivo.

I giocatori dell’Athletic sono entusiasti di aver affrontato e di aver dimostrato di avere calciatori di così alto livello. Soprattutto Carlos Gurpegi, che è stato riconosciuto come il miglior giocatore del match. Il centrocampista basco ha dichiarato di essere felice di aver potuto affrontare per la prima volta nella sua carriera l’Inter.

Infine, uno degli ambasciatori de Laliga, José Luis Astiazaran, ha fatto una valutazione globale sui diversi tour che hanno avuto luogo questa estate, mettendo in evidenza il successo che hanno avuto tra i fan e gli appassionati e il modo in cui è stata promossa l’immagine della Spagna a livello internazionale.