Scuola: ultime ore prima di tornare tra i banchi, il calendario regione per regione

Ecco quali studenti torneranno per primi tra i banchi

scuola-3Ore contate per il ritorno sui banchi. Dopo le meritate ferie estive nel mese di settembre ricomincerà per tutti il nuovo anno scolastico. Per la precisione, la prima campanella suonerà, a seconda delle regioni tra il 7 e il 16 settembre. Già dallo scorso anno alcune regioni, anche per facilitare la programmazione, hanno adottato il calendario permanente, quello cioè che resterà invariato negli anni a seguire. Le regioni che hanno adottato il calendario scolastico permanente sono la Lombardia, la Toscana, l’Emilia Romagna e il Lazio. I primi a varcare il portone saranno gli studenti del Trentino Alto Adige che ricominceranno al scuola il 7 settembre. A seguire, il 9, i ragazzi del Molise, mentre i ragazzi di Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna e Sicilia potranno riposarsi fino al 14 settembre. Il giorno successivo saranno quindi gli studenti dell’Emilia, Romagna, Lazio e Toscana, le regioni che hanno adottato il calendario permanente, a rientrare in classe. I più fortunati sono i veneti e i pugliesi che non varcheranno la porta della propria classe prima del 16 settembre. Per avere nuovamente un po’ di riposo si dovranno attendere le Vacanze di Natale. Anche per queste l’inizio varia a seconda delle regioni.

scuola finitaI più fortunati, che andranno in vacanza dal 22 dicembre sono i ragazzi della Sicilia. Andranno, invece, in vacanza il 23 gli studenti della Campania, della Calabria, del Friuli Venezia Giulia, del Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Puglia, Umbria, Trentino e Sardegna. Per tutti gli altri, purtroppo non si va a scuola dal 24 dicembre. Di nuovo in classe, invece, tutti insieme, il 7 gennaio. Per le vacanze di Pasqua si dovrà attendere, tutti, il 24 marzo, per rientrare, sempre tutti insieme da Nord a Sud, il 29 marzo. Studenti a casa, come ogni anno, anche il 1 novembre, per la festa di Tutti i Santi, l’8 dicembre per l’Immacolata concezione. E ancora, il 6 gennaio per l’Epifania, il lunedì dopo Pasqua, il 25 aprile anniversario della Liberazione, il 1 maggio Festa del Lavoro, il 2 giugno festa nazionale della Repubblica e per la festa del santo Patrono. Ultima campanella dell’anno scolastico 2015-2016 tra il 4 e il 16 giugno. I primi ad andare in vacanza il 4 giugno, appunto, gli studenti del Molise e delle Marche. Seguiranno quindi il 6 giugno i colleghi dell’Emilia Romagna. Il giorno successivo toccherà, quindi agli studenti del Trentino e dell’ Abruzzo. L’8 giugno a salutare prof e compagni di classe per la lunga pausa estiva saranno gli studenti della Liguria, della Lombardia, del Lazio, dell’Umbria, del Veneto, della Campania, della Calabria e della Puglia mentre il 9 sarà la volta dei colleghi del Piemonte, della Basilicata e della Sicilia. Dovranno attendere il 10 giugno per mettere da parte libri e quaderni gli studenti della Toscana e della Sardegna. Ultimi ad andare in vacanza gli studenti della Valle d’Aosta e del Friuli Venezia Giulia che dovranno attendere l’11 e quelli dell’Alto Adige che resteranno in classe fino al 16. Fissata anche la data per l’avvio dell’esame di maturità edizione 2016. L’appuntamento per tutti gli studenti dell’ultimo anno delle superiore è alle 8.30 del 22 giugno per affrontare il primo scritto dell’esame di Stato.