Scoperto pane di “Altamura” falso venduto in Calabria

Il disciplinare di produzione del pane di Altamura prevede l’obbligo di utilizzazione di “semole rimacinate di grano duro rigorosamente locali delle varietà appula, arcangelo, duilio o simeto”

pane di canoloIl rappresentante legale di una catena di supermercati è stato denunciato dal Corpo forestale dello Stato per la vendita in esercizi di Puglia, Calabria, Campania e Molise di falso ‘pane di Altamura dop’, prodotto senza rispettare il disciplinare e che era comune pane di semola. E’ accusato di frode nell’esercizio del commercio e contraffazione di denominazione di origine di prodotti alimentari. L’operazione è stata condotta dal Comando regionale pugliese. Il disciplinare di produzione del pane di Altamura – ricorda la Forestale in una nota – prevede l’obbligo di utilizzazione di “semole rimacinate di grano duro rigorosamente locali delle varietà appula, arcangelo, duilio o simeto”.