Sant’Alessio in Aspromonte: grande successo per il Premio “Tiglio d’Oro” 2015

premio tiglio d'oroSi è conclusa sotto la cornice suggestiva dell’Antico Frantoio Calabrò, alla presenza di personalità qualificate, l’evento culturale “Tiglio d’Oro 2015” conferito al Professor Rocco Bellantone, cittadino illustre della nostra terra e luminare di fama internazionale in Chirurgia Endocrina.

Il piccolo borgo pre-aspromontano è stato centro della cultura medico-scientifica che ha visto protagonista il Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia della Cattolica di Roma, Direttore dell’Unità Operativa di Chirurgia Endocrina del Policlinico “A. Gemelli” di Roma, componente dell’equipe chirurgica che, insieme al Prof. Francesco Crucitti, operò San Giovanni Paolo II.

 Il Professor Bellantone, con la sua Lectio Magistralis dal titolo: “Io e la tiroide: dalla Calabria ad Harvard. Riflessioni su 40 anni di ricerca e cura sulle patologie tiroidee”, ha emozionato e fatto inorgoglire la platea dei partecipanti che ha ascoltato e apprezzato l’encomiabile intervento, rimanendo colpita anche dal tratto umano e dalla semplicità di un grande luminare che ha dato lustro alla Calabria e all’Italia in tutto il mondo. Il Professor Bellantone, nelle sue conclusioni, ha chiosato sulla figura del grande Italo Falcomatà, che conosceva, affermando: “Mentre Italo era celebre in tutta Italia, lui solo non sapeva di esserlo; augurando al figlio Giuseppe – presente alla kermesse – di essere grande come il padre”.

A fare gli onori di casa è stato il Presidente della Pro Loco “Sant’Alessio”, Nino Calarco, sottolineando che “la mission della Pro Loco Sant’Alessio, con le sue iniziative, oltre ad accrescere il senso di appartenenza,  punta ad armonizzare sapere, cultura e tradizioni locali al fine di cooperare da un lato, a fare volare alto il buon nome del paese che, grazie alla sua posizione geografica e conformazione territoriale, rappresenta sicuramente un volano di sviluppo turistico; dall’altro, a investire sul sapere cognitivo per contribuire a dare speranza ai giovani anche attraverso la conoscenza di personalità positive che hanno dato lustro alla Calabria in tutto il mondo”.

Tra i partecipanti all’evento culturale, oltre a cittadini e turisti di Sant’Alessio e della “Vallata del Gallico”, si annoverano: Francesco Russo, Assessore Regionale alla Logistica e al Porto di Gioia Tauro in rappresentanza della Giunta Regionale; Giuseppe Falcomatà,  Sindaco di Reggio Calabria; Antonio Messina, Sindaco di Villa San Giovanni, città che ha dato i natali al Professor Bellantone; Francesco Malara, Sindaco di Santo Stefano in Aspromonte; Maria Grazia Laganà Fortugno, già parlamentare, filo conduttore tra la Pro Loco e il luminare Professor Bellantone; Giuseppe Zampogna, vicepresidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi di Reggio Calabria che ha moderato, brillantemente, la manifestazione; Antonio Signorello, Direttore della Banca d’Italia di Reggio Calabria e Presidente del Rotary Club Reggio Sud-Parallelo 38; Margherita Cremonesi, già Sindaco di Sant’Alessio con Vialone, provincia di Pavia, e presidente della locale Pro Loco, stretti da un legame di amicizia e di affetto con la Pro Loco e con l’intera Comunità di Sant’Alessio in Aspromonte.

Subito dopo la lectio del Professor Bellantone si è proceduti al solenne conferimento del Premio “Tiglio d’Oro 2015” e alla degustazione di prodotti tipici del luogo, a cura del Ristorante “Villa Nunziatina”.