Regione Calabria, la Giunta ha chiesto al commissario di accelerare le procedure necessarie per l’accorpamento delle Asi nel Corap

Nel corso della riunione di Giunta di ieri, su richiesta del Presidente, l’Assessore Barbalace ha fornito le informazioni sulle attività poste in essere per la definizione del processo di accorpamento delle ASI e per l’attivazione ed il funzionamento del CORAP

consiglio_regione_calabria-Nel corso della riunione di Giunta di ieri, su richiesta del Presidente, l’Assessore allo Sviluppo economico e promozione delle attività produttive Carmen Barbalace  ha fornito dettagliate informazioni sulle attività poste in essere per la definizione del processo di accorpamento delle ASI e per l’attivazione ed il funzionamento del CORAP. Le informazioni fornite – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – hanno evidenziato l’esistenza di criticità e ritardi nella definizione del percorso necessario a raggiungere l’obiettivo indicato dalla L.r. 24/2013, che a giudizio unanime della Giunta ha carattere irrinunciabile e qualificante nell’ambito del più generale processo di revisione del sistema delle partecipazione regionali. In particolare, è emersa la necessità di assicurare al Corap condizioni minime di certezza operativa mediante una corretto consolidamento contabile dei bilanci delle singole Asi. Al riguardo, tuttavia, è stato evidenziato che non risultano approvati i bilanci degli ultimi anni per le Asi di Reggio Calabria e di Cosenza con evidenti conseguenze sulla stessa fattibilità tecnica di un bilancio unificato: pertanto, è necessario procedere, nel rispetto dei principi che regolano la vita associativa e sia pure con notevole ritardo maturato nel corso dei mesi precedenti, al perfezionamento dei bilanci non ancora approvati. Ciò considerando, la Giunta regionale ha richiesto all’Assessore Barbalace di vigilare sul percorso di attuazione della legge 24 e di invitare il Commissario straordinario a procedere, nel termine massimo di dieci giorni, all’adozione degli atti necessari affinché gli organi competenti delle Asi interessate possano provvedere all’approvazione dei bilanci, al fine di poter conseguentemente addivenire alla piena operatività del Corap e al definitivo accorpamento delle Asi.