Reggio: Sarah Jane Morris nella seconda serata di “Ecojazz 2015”

Reggio, la cantante internazionale di jazz accompagnata dalla chitarra di Forcione nella  seconda serata di “Ecojazz 2015”

EcojazzE’ conosciuta dal grande pubblico per i suoi duetti al festival di Sanremo dove ha cantato in coppia con Riccardo Cocciante (“Se stiamo insieme”) nel 1991 e, più di recente, nel 2012 con Noemi (“To feel in love”). Pienone di pubblico giovedì sera per il concerto di Sarah Jane Morris (voice) accompagnata dalla chitarra di Antonio Forcione, al Centro equitazione Foti di Pellaro a Reggio Calabria per il terzo appuntamento con il festival “Ecojazz 2015”, del direttore artistico Giovanni Laganà. Canzoni scritte insieme al chitarrista Forcione (definito “Dal tocco magico” addirittura da Paul McCartney) per la serata di Ecojazz. Ricordi della madre, con la quale ha vissuto, senza il padre, ed a cui anche adesso la Jane Morris dichiara di essere stata molto legata. E ancora temi come il disagio sociale e l’immigrazione a fare da leit motiv. Sul palco però non mancano i classici come “Blowing in the wind” o “I heard it throgh the grepevine”, indimenticato successo di Marvin Gaye. Spesso la voce della cantante è stata paragonata a Janis Joplin o a Nina Simone. Lei stessa ha affermato «Sì, raggiunge note molto alte e adoro Janis. Mi lascio andare sul palco sino a incontrarvi i miei demoni. Resto libera e temeraria ma a differenza di Janis (che aveva dipendenze legate alla droga e all’alcool) riesco a ritornare facilmente a essere soltanto me stessa. Ho quasi interpretato la storia della sua vita al cinema, un’esperienza interessante perchè mi ha permesso di scoprire la storia del blues come donna. Nina Simone é una delle mie cantanti preferite, in cui mi identifico perchè anch’io ho una voce molto bassa, come lei. Penso che la mia voce con gli anni si stia abbassando sempre di più».