Reggio, Ripepi: “grazie al Questore per l’arresto dell’assassino di piazza Garibaldi, c’è ancora tanto da fare”

reggio piazza garibaldiUn plauso al Questore di Reggio Calabria,  Andrea Grassi,  ed ai funzionari Catalano, Ciccariello, Masciopinto per la brillante operazione che ha risolto l’assassinio di Piazza Garibaldi, assicurando alla giustizia gli autori. Lo afferma in una nota il Dott. Massimo Ripepi, Consigliere Comunale di Reggio Calabria (Forza Italia), Delegato alle Città Metropolitane della Commissione Politiche Istituzionali e Riforme dell’ANCI Nazionale, Membro del Coordinamento dei Sindaci delle Città Metropolitane dell’ANCI Nazionale.

“Grazie per la Sua azione nei confronti della criminalità organizzata con il “Focus ‘ndrangheta”, svolto in maniera sobria, ma determinata ed efficace. Ma non si può restare spettatori indifferenti dei drammi, del male e delle sofferenze delle vittime di questi assassini e sfruttatori che ogni giorno alle porte di ingresso alla città -Piazza Garibaldi, Pineta Zerbi e Villa Comunale- svolgono il loro turpe traffico di carne umana con relativi annessi di spaccio ed altri loschi traffici?”.

“Lo sdegno dei cittadini, insieme al senso di responsabilità, stante il disinteresse e l’immobilismo dell’Amministrazione Comunale, non può lasciare spazio all’indifferenza o all’assuefazione!”.

“Noi, nella nostra azione quotidiana, cerchiamo di aiutare le vittime di questi malfattori. E’ necessario colpire le radici del male, obiettivo che può essere raggiunto con l’impegno delle Forze dell’Ordine da una parte, e dell’Amministrazione Comunale dall’altra, a sottrarre queste zone al degrado infrastrutturale e morale che si verifica giornalmente. Per questo, signor Questore, vista la Sua sensibilità sociale Le chiediamo di  fare uno sforzo congiunto alla Polizia Municipale per eradicare questa mala pianta, restituendo alla fruibilità dei reggini Piazza Garibaldi, Pineta Zerbi e la Villa Comunale, oggi terra di nessuno”.