Reggio: riapposti i sigilli ad un uno stabilimento balneare abusivo in località Bolano di Catona [FOTO]

Reggio: sequestrati ombrelloni e sedie a sdraio

riapposizione sigilliLa preziosa sinergia a garanzia della legalità tra l’Arma dei Carabinieri e la Capitaneria di Porto di Reggio Calabria ha fatto emergere durante una attività congiunta di monitoraggio del territorio, che un soggetto, già denunciato lo scorso 27 luglio, per aver senza autorizzazione demaniale installato e realizzato uno stabilimento balneare in località Bolano di Catona e per la quale erano state sequestrate tutte le strutture abusive presenti, aveva nuovamente utilizzato le strutture fisse già oggetto di sequestro e posizionato nuove attrezzature occupando circa 350 mq con ombrelloni e sedie a sdraio.
L’indagato era stato autorizzato dal Tribunale di Reggio Calabria, giusta richiesta del proprio legale di fiducia, a rimuovere unicamente le strutture abusive sequestrate, ed in data 7 agosto erano stati rimossi i sigilli per l’esecuzione delle operazioni di smontaggio.
attrezzature sequestrateIn spregio alle disposizioni dell’Autorità Giudiziaria invece, anziché procedere alla rimozione delle strutture aveva nuovamente utilizzato le stesse e posizionato gli ombrelloni e le sedie a sdraio nella spiaggia di Catona.
I militari della Stazione Carabinieri di Catona e del Nucleo di Polizia Giudiziaria della Capitaneria di Porto di Reggio Calabria lo hanno colto in flagranza di reato , procedendo nel contempo a riapporre i sigilli a tutte le strutture e ad redigere nuovo verbale di sequestro per le attrezzature posizionate in spiaggia.
Gli atti di polizia giudiziaria sono stati trasmessi alla Procura della Repubblica e al Tribunale di Reggio Calabria per le pertinenti valutazioni.