Reggio: ieri sera il primo raduno nazionale dell’Associazione Mino Reitano

Reggio, l’assessore Marcianò conferma la volontà di dedicare il piazzale della Libertà a Mino Reitano

Grazia Reitano ospite d'onore“Abbiamo pensato di far ripartire i lavori al Piazzale della Libertà e abbiamo voluto confermare la volontà di dedicare questa piazza a Mino Reitano e di collocarci qualcosa che rappresenti questa grande persona”. Così ieri sera l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Reggio Calabria Angela Maricanò intervenuta al primo raduno nazionale dell’Associazione Fedelissimi Franco e Mino Reitano Onlus a Piale di Villa San Giovanni. “E’ importante ricordare – ha proseguito l’Assessore - i momenti che il nostro cantante ha saputo regalare e l’esempio che è stato per la nostra città”. Alla serata è intervenuto anche Giovanni Siclari, vicesindaco del Comune di Villa San Giovanni insieme a Patrizia Liberto presidente del Consiglio Comunale di Villa. “Abbiamo il dovere – ha detto Siclari – di non fare dimenticare alle nuove generazioni Mino Reitano e tra le altre iniziative cercheremo di intitolargli una piazza o una via”. La serata ha regalato tante emozioni, su tutte le parole di Grazia Reitano, ed il commovente ricordo del suo papà. La figlia del cantante di Fiumara si è anche cimentata in qualche frase in dialetto reggino ed ha promesso di ritornare presto a Reggio. Il primo raduno nazionale dell’Associazione Fedelissimi Franco e Mino Reitano, condotto brillantemente dal giornalista reggino Emilio Buttaro, è stato allietato musicalmente da alcuni cantanti grandi amici di Reitano come Umberto Napolitano ed Enzo Laface. Molto apprezzato anche Antonio Abati che ha interpretato diversi successi del cantante di Fiumara. Presenti alla serata anche il manager e produttore Dino Vitola, il fratello di Mino, Gegè Reitano, il parroco di Fiumara don Giuseppe Repaci e gli amministratori dell’Associazione Fedelissimi Franco e Mino Reitano Onlus, Giuseppe Bernorio e Sara Carvelli. Il comitato organizzatore locale ha fatto sapere che il riuscitissimo appuntamento di ieri sera è destinato a diventare una tradizione.