Reggio, domani al via i lavori per il parcheggio multipiano di via Rausei, Destra: “preziosa eredità del passato”

Destra per Reggio: “con la cantierizzazione dell’ennesima opera, già in itinere per volontà politica e risorse pubbliche impegnate negli anni del Centro Destra a palazzo San Giorgio, ancora una volta si prende atto e si conferma la consistenza e la valenza di tanti progetti di cui la nostra Città potrà usufruire grazie al percorso di sviluppo urbano avviato nell’ultimo decennio”

parcheggio pagamento“Apprendiamo con favore della prossima consegna dei lavori comunali per la realizzazione del parcheggio multipiano previsto in via Rausei zona via Petrara; un’opera particolarmente utile ed importante proprio per la sua localizzazione essendo prevista in un’area sita a ridosso degli Ospedali Riuniti, punto nevralgico e problematico sia per la viabilità che per la sosta quotidiana di centinaia di veicoli. Con la cantierizzazione dell’ennesima opera, già in itinere per volontà politica e risorse pubbliche impegnate negli anni del Centro Destra a palazzo San Giorgio, ancora una volta si prende atto e si conferma la consistenza e la valenza di tanti progetti di cui la nostra Città potrà usufruire grazie al percorso di sviluppo urbano avviato nell’ultimo decennio ed interrotto dal nefasto commissariamento politico del Comune” affermano in una nota Renato Di Pietro e Giuseppe Malara del movimento Destra per Reggio. “Quando questa amministrazione, pur millantando sulla primogenitura dell’impegno progettuale, mette in campo azioni che sono bagaglio del trascorso Governo a targa Scopelliti-Arena non sbaglia anzi ne coglie il giusto plauso da parte di tutti come per Piazza Duomo, Via Aspromonte, l’utilizzo di fondi per la depurazione e cosi di seguito; quando lo stesso centro-sinistra – proseguono- agisce “motu proprio” produce danni come per il Piano della Mobilità o il Decreto Reggio definanziati per milioni di euro, o mette in campo azioni distorte come nel caso dell’Hotel MIRAMARE o genera cadute di stile esemplari come per le vicende dei consiglieri Burrone e Martino. Nonostante i disagi quotidiani subiti dai cittadini ed il mantenimento dell’elevatissimo livello di tassazione aggravati per l’incapacidestra per reggiotà gestionale e politica di questa amministrazione, Noi vogliamo essere fiduciosi per la Città, consapevoli che tante risorse e tanti progetti degli anni migliori si possano portare avanti. Decine -aggiungono- sono le opere pubbliche ultimate sin dal 2012 e non ancora consegnate alla Città, molte rappresentano possibili fonti di sviluppo economico, come il Mercato Ittico, altre hanno una forte valenza sociale, come l’Ausilioteca, la Palestra di San Caterina che, insieme ad altri cantieri lasciati in stato di avanzamento, come l’ex 208 o la riqualificazione del cantiere San Giovannello, possono riscattare ambiti urbani dal degrado; andremo a visitarli tutti, monitoreremo lo stato dell’arte del territorio. Stiano sereni i “dominus” di palazzo S.Giorgio, non saremo presenti alla consegna lavori del parcheggio di via Petrara o al completamento di Piazza Italia anche se rappresentano opere che confermano nel tempo la bontà dell’agire di quel Centro Destra contro cui si è scagliata la macchina del fango che, per abbattere una classe dirigente, non si è preoccupata di mettere in ginocchio anche Reggio. Noi siamo e saremo presenti nel solo interesse della Città e per la nostra Dignità di uomini che si battono per il valore delle proprie Idee – concludono- rispettando l’avversario ma contrastandone l’operato quando illegittimo, ribadendo la Verità dei fatti ed abiurando costrutti strumentali e falsi meriti cui altri sono avezzi, consapevoli, per dirla con Nietzsche, che “la vera menzogna è prima di tutto quella con cui si mente a se stessi, mentire agli altri è, relativamente, l’eccezione”.