Reggio, nuovo cortometraggio in città. Domani alla Provincia il regista Luigi Parisi della fiction “L’onore e il rispetto”

Reggio location di un nuovo cortometraggio

Reggio Calabria dall'alto

Reggio Calabria, incantevole location per girare un nuovo cortometraggio. Si svolgerà domani mattina alle ore 11,30 presso la sala delle Conferenze della Provincia, la conferenza stampa di presentazione del cortometraggio girato a Reggio Calabria dal noto regista Luigi Parisi. Parisi, terminata la permanenza reggina, sarà atteso sul set romano della quinta stagione de “L’Onore e il Rispetto”, fiction Mediaset della quale, per il quinto anno consecutivo, curerà la regia. All’incontro insieme al regista, prenderanno parte il consigliere delegato al Turismo e Spettacolo Francesco Cannizzaro,il vice sindaco Saverio Anghelone, l’attore Fabrizio Maria Barbuto, l’ideatrice del progetto artistico Cecilia Maesano Monorchio e autrice di “Cinemalab”, corso extracurricolare che, nell’anno 2013/14, per la prima volta in Italia, ha introdotto il cinema a scuola quale materia di studio, impartita da noti volti della tv e del cinema.

“Calabria e cinema è un connubio sempre più frequente che si rinnova – afferma entusiasta il consigliere provinciale Cannizzaro – E’ un progetto artistico importante che vede una proficua sinergia tra Comune e Provincia e che mette in luce Reggio Calabria scelta ancora una volta da un grande regista come Parisi per girare un cortometraggio. Una pellicola avvincente con un cast e una produzione di livello e nella quale spicca un giovane attore reggino,  Fabrizio Maria Barbuto, in perfetta  sintonia con il mistero che avvolge la storia che avrà tra le location alcuni dei posti più belli della nostra città. Il cineturismo in Calabria è ancora agli inizi, ma le premesse sembrano più che valide anche perché possiamo contare su professionisti del settore che tra le priorità del proprio programma attuativo hanno la realizzazione di una città più attraente, più competitiva.  L’amministrazione provinciale in questi anni, ha puntato all’attenta promozione delle attività culturali che equivalgono ad una crescita che si evidenzia anche nel tempo, un investimento su quelle attività da lasciare in eredità alle generazioni future. Ci inorgoglisce che quest’opera cinematografica contribuirà a veicolare l’immagine del territorio urbano ma soprattutto, valorizzerà le mirabili eccellenze della nostra Regione”.