Reggio: constatata l’inefficenza dei depuratori di Maropati e Giffone, emessi 4 verbali

Reggio, ai gestori degli impianti di depurazione è stato contestato l’irregolare svolgimento del ciclo di depurazione antecedente lo scarico dei reflui urbani nei torrenti che poi convogliano al Fiume Mesima, per poi finire in mare

DepuratoreIl personale della Capitaneria di Porto di Gioia Tauro, a seguito di un’intensa e capillare attività di indagine, è intervenuto ancora una volta, sotto il coordinamento dell’Autorità Giudiziaria di Palmi, per quanto attiene la tutela dell’ambiente. Infatti nell’ambito dei controlli mirati alla salvaguardia dell’ambiente marino dall’inquinamento ha constatato l’inefficienza dei depuratori comunali di Maropati (RC) e di Giffone (RC). Nello specifico, ai gestori degli impianti di depurazione è stato contestato l’irregolare svolgimento del ciclo di depurazione antecedente lo scarico dei reflui urbani nei torrenti che poi convogliano al Fiume Mesima, per poi finire in mare. In totale sono stati emessi quattro verbali amministrativi e la sanzione contestata va da un minimo di 6.000 € ad un massimo di 60.000 €. La violazione commessa dai Comuni fa riferimento all’art. 133 del D.Lgs 152/2006, conosciuto anche con il nome di Testo Unico per l’ambiente, vera pietra miliare della salvaguardia del territorio e dell’ecosistema ed ha come obiettivo primario la promozione dei livelli di qualità della vita umana, da realizzarsi attraverso la salvaguardia ed il miglioramento delle condizioni dell’ambiente e l’utilizzazione accorta e razionale delle risorse naturali.

Depuratore 1