Reggio, ad Arghillà il progetto “Ottavo Sacramento”

Reggio, Marra-Castorina- Albanese: “esprimiamo la più viva soddisfazione per l’iniziativa progettuale portata avanti dalla nostra Giunta”

Progetto Ottaviano“L’Amministrazione Falcomatà nella sua azione politica ha sempre posto l’attenzione sulla valorizzazione delle periferie. Senza proclami, senza pennacchi, ma con la consapevolezza che la rinascita della città deve necessariamente passare dal rilancio dei quartieri fino a ieri abbandonati a se stessi, sia dal punto di vista amministrativo sia dal punto di vista sociale, il quartiere di Arghillà sarà protagonista del percorso di emancipazione sociale e aggregativo messo in campo dal Comune di Reggio Calabria” affermano in una nota i consiglieri comunali Enzo Marra, Antonino Castorina, Rocco Albanese. “Per questo motivo esprimiamo la più viva soddisfazione per l’iniziativa progettuale portata avanti dalla nostra Giunta, e in particolar modo dall’Assessore al Welfare Giuseppe Marino. Il Progetto “Ottavo sacramento. Percorsi per una comunità inclusiva”-prosegue- la cui partecipazione al bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Pari Opportunità, ha sancito il primo posto in graduatoria, insieme ad un altro progetto del Comune di Verona – punta al recupero umano e sociale ed alla rigenerazione di territori periferici come il quartiere di Arghillà. Il progetto, ha l’ambizione di sollecitare lo sviluppo sociale e lavorativo, attraverso la riqualificazione dei servizi alla persona e attraverso un’attenzione diretta da parte del Comune sul territorio, trasformando le “delegazioni” del passato in centri di prossimità sociale, vicini ai bisogni primari della comunità, anche grazie al contributo di tutte le realtà associative presenti sul territorio, nessuna esclusa. Azioni concrete e visibili. E’ questo – conclude- il cammino tracciato da questa Amministrazione, è questo il percorso politico che il Partito Democratico sta portando avanti assieme al Sindaco Falcomatà”.