Reggio: è di una 21enne il cadavere rinvenuto a bordo di una nave che trasportava migranti

Reggio, rinvenuto il cadavere di una donna di 21 anni, probabilmente deceduta per mancanza di insulina. Successivamente ed in tutta sicurezza, tutti i migranti venivano trasbordati su un pattugliatore croato

Migranti 2Ieri, domenica 16 agosto 2015 due unità navali della Direzione Marittima di Reggio Calabria sono state impegnate in un’attività di soccorso a favore di 355 migranti presenti a bordo di un motopesca a  circa 100 miglia a sud-est di Capo Spartivento. La segnalazione, trasmessa dalla Centrale Operativa del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, è pervenuta alla Sala Operativa del 5° MRSC (Maritime Rescue Sub Center) di Reggio Calabria che prontamente ha disposto l’invio della MV CP 326 dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Roccella Jonica e della MV CP 321 della Capitaneria di porto di Crotone. Le due unità, partite dai rispettivi porti alle ore 14:00, raggiungevano il barcone alle ore 19:30, affiancandosi al pattugliatore di nazionalità croata “Mohrovicic” (facente parte del dispositivo aereonavale dell’operazione “Triton”) nel frattempo dirottato sul punto, congiuntamente alle Motonavi Alina e Federal Skeena, dalla Centrale Operativa di Maricogecap  per prestare la prima assistenza all’unità che, a causa dell’eccessivo numero di persone presenti a bordo,  metteva a rischio la sicurezza dei suoi occupanti. Proprio a causa delle precarie condizioni di stabilità del barcone e delle condizioni metereologiche avverse (mare e vento da sud-ovest forza 4), la MV CP 326  e la MV CP 321 iniziavano immediatamente le operazioni di imbarco dei migranti (di varia etnia, prevalentemente siriani, pakistani, e subsahariani): tra gli stessi veniva rinvenuto anche il cadavere di una donna di 21 anni, probabilmente deceduta per mancanza di insulina. Successivamente ed in tutta sicurezza, tutti i migranti venivano trasbordati sul pattugliatore croato il quale, al termine delle opeazioni, proseguiva la sua rotta verso il porto di Reggio Calabria.