Reggina, il Sant’Agata diventa un Centro Federale affiliato a Coverciano: polo d’eccellenza per la formazione

Reggina, il futuro del Centro Sportivo Sant’Agata tra scuola calcio e polo d’eccellenza della formazione

reggina sant'agata 001Il Centro Sportivo Sant’Agata della Reggina Calcio diventerà un Centro Federale della FIGC, che ha intenzione di creare 20 Centri (uno per ogni regione) sul vincente modello tedesco. Il primo dovrebbe proprio essere il Sant’Agata, dove la Reggina Calcio continuerà la propria attività pur non partecipando ad alcun campionato calcistico agonistico. Il futuro della Reggina Calcio, una volta trovato un accordo in Tribunale il 25 agosto in occasione dell’udienza fallimentare, sarà di natura prettamente sociale: un polo d’eccellenza per la formazione, dai bambini con la scuola calcio e i relativi campionati giovanili, fino ai professionisti di tutti i settori (dirigente, direttore sportivo, agente di calciatori, giornalista sportivo, medico, fisioterapista e molto altro) legati al mondo del calcio, con master e corsi di formazione di rilevanza internazionale. Un impegno molto ambizioso e importante, che avrà modo di coinvolgere tutta la città e che – da parte della Spa guidata da Lillo Foti – non ha alcuna velleità agonistica.

Reggina logo Reggio CalabriaLa Reggina Calcio, in termini prettamente sportivi, è morta con la mancata iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro, ed a dare seguito alla sua storia ultracentenaria sarà la neonata ASD Reggio Calabria, che dal prossimo anno (proprio come accaduto alla Fiorentina nel 2002 o alla Salernitana nel 2001) si potrà nuovamente chiamare Reggina, senza alcun veto o problematica. L’unica denominazione che non potrà, per legge, assumere sarà quella di “Reggina Calcio Spa”, ma la nuova società ha già deciso che si chiamerà AS Reggina e potrà farlo liberamente in base a tutte le normative. Il nuovo progetto sociale ed educativo del Centro Sportivo Sant’Agata, invece, potrà essere di aiuto e supporto alla Reggina che potrebbe sia conciliare le proprie esigenze (campi, palestre e strutture varie) con quelle del Centro Sportivo in base alla massima disponibilità di Foti di supportare il nuovo progetto amaranto, portato avanti (è bene ricordarlo) dagli amici che fino all’ultimo istante avevano provato a salvare la Reggina in Lega Pro, sia arricchirsi di professionalità, competenze e formazione grazie alle varie attività del nuovo Centro Federale affiliato a Coverciano.