Reggina, anche Louzada verso la serie B: pressing di 4 club. C’è anche il Matera di Dionigi

Reggina, anche Louzada giocherà in categorie superiori

louzada

Un altro giovane talento nato calcisticamente nel Centro Sportivo Sant’Agata è pronto a spiccare il volo verso la serie B: l’attaccante brasiliano Adriano Louzada, infatti, è richiestissimo nella categoria cadetta. E’ ancora molto giovane, appena 21 anni, eppure può vantare una discreta esperienza: con la Reggina ha già disputato 10 partite in serie B tra 2012 e 2014, mettendosi in evidenza per le sue doti di velocità e abilità nel superare l’uomo ed inserirsi senza palla tra i difensori avversari. Nell’ultima stagione in Lega Pro ha giocato 24 partite siglando due reti nel girone d’andata, quando ancora l’allenatore era Ciccio Cozza. Con la maglia amaranto non è mai riuscito ad esplodere più che altro per motivi extra-calcistici. Non ha mai trovato un vero feeling con gli allenatori e anche l’ambiente ha esagerato con le critiche rispetto a un giovanissimo che andava soltanto sostenuto e accompagnato nel suo percorso di crescita. Ma gli attenti osservatori dei vari club non hanno tralasciato ciò che Louzada ha mostrato di buono in campo, e adesso lo vogliono Livorno, Brescia, Perugia e Ternana. Anche il Matera di Dionigi in Lega Pro ha avanzato delle richieste al suo procuratore, ma è chiaro che il calciatore preferirebbe giocarsi le sue chance in serie B. Deciderà tra oggi e domani, negli ultimi giorni di mercato. Il lungo elenco dei calciatori figli del Sant’Agata protagonisti nel calcio professionistico è destinato ad allungarsi ancora (dalla lista escludiamo i più giovani che si sono già assicurati le varie Juve, Torino, Chievo, Hellas Verona, Udinese, Perugia, Pescara, Entella):

  • Serie A: Missiroli (Sassuolo), Bochniewicz e Coppolaro (Udinese), Mesto (Bologna?).
  • Serie B: Ceravolo (Ternana), Barillà (Trapani), N. Viola (Novara), Rizzo (Perugia), Maicon (Livorno), Giosa (Como), Camilleri e Dall’Oglio (Brescia), Scionti (Virtus Entella).
  • Lega Pro: Cosenza (Lecce), Castiglia (Catania), A. Viola (Foggia), Maimone (Melfi), Salandria (Akragas), Porcino (Ischia), Di Lorenzo (Matera).