Reggina senza impianti in città, il ritiro di Cittanova continuerà… a tempo indeterminato!

La Reggina è in difficoltà per gli impianti in città: il ritiro a Cittanova continuerà probabilmente fino alla prima giornata di campionato

reggina (2)La Reggina resta a Cittanova, a tempo indeterminato. Senza impianti in cui potersi allenare in città e con lo stadio Granillo dove sono in atto i lavori per il manto erboso, con la semina e tutta la manutenzione già avviati dal nuovo club (con tanto di esborso economico, è un intervento che costerà 35.000 euro per tutto l’anno) nonostante il Comune non abbia ancora concesso lo stadio alla società, gli amaranto resteranno a Cittanova almeno fino alla prima partita di campionato, che ad oggi è fissata per domenica 6 settembre. Poco tempo, se consideriamo che ancora non sono stati stilati i gironi e i calendari, ma potrebbero essere varati entrambi contemporaneamente nella giornata di lunedì 31 agosto e – a meno di clamorose novità sui ricorsi al Coni dei club che adesso spingono per la Lega Pro a 60 squadre – la stagione dovrebbe iniziare regolarmente tra poco più di una settimana.

reggina (1)Intanto oggi sono attesi volti nuovi in squadra, mentre è vicinissima quota 1.400 abbonati. Non c’è nessuno tra le squadre di Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia in serie D, che ha fatto così tanti abbonati fino ad oggi: addirittura la corazzata Siracusa è ferma a meno della metà. A proposito di abbonati, da stasera sul Lungomare tra gli stand della manifestazione “I Tesori del Mediterraneo” sarà disponibile sottoscrivere le tessere stagionali in uno spazio apposito dedicato a Reggina e Viola.

Domani sera all’Arena Ciccio Franco la presentazione congiunta delle due squadre: la Reggina arriverà appositamente dalla Piana per l’evento, e tornerà subito a Cittanova in serata. Oggi, intanto, alle 16:30 l’amichevole in famiglia con la Juniores di mister Zito.