Reggina, la commovente mail di un tifoso: “ci sono sempre stato e ci sarò ancora, basta stupidate, è la storia di 102 anni che continua”

Reggina, pubblichiamo integralmente la lettera inviata da un tifoso, Tullio Barillà, via email alla nostra Redazione

reggina tifosiGentile direttore, le mando questa e-mail perché vorrei dire la mia per quanto riguarda il “problema” Reggina. Sento molte chiacchere in merito, ad esempio che il vecchio patron Foti volesse iscrivere ancora la Reggina 1986 ( o 1914 fate voi ) alla terza categoria, che questa non é la Reggina e cose così. Intanto il signor Foti, come da logica, non iscriverà nessuna squadra per il semplice fatto che non avrebbe senso partecipare ad una qualsiasi categoria regionale o provinciale con un debito che non so a quanto ammonta, senza praticamente avere nessun utile da tutto ciò, forse solo 700-800 abbonamenti o biglietti. Riguardo alla “non identità” della nuova Reggina vorrei precisare qualcosina: Questa società é stata immatricolata ed iscritta in figc con il nome di asd as Reggina 1914. Quindi? Parliamo del Cataforio? É nata per chiamarsi Reggina 1914 perché nasce da quelle ceneri e l’intento della nuova proprietà era ed é quello di assumerne il titolo sportivo e tutti i 102 anni di storia precedenti. Nessun percorso parallelo, semplicemente é la Reggina 1914, che si chiamerà asd Reggio Calabria solamente per un problema burocratico. Non so quanto tempo ci vorrà per riprendere la storica denominazione ma che importa? Come i tanti immigrati che una volta arrivati alla dogana per un errore formale hanno visto cambiato il proprio cognome in Briante/Brianti. Allora dobbiamo dire che non sono nostri parenti perché per una formalità o un errore hanno un altro cognome nei documenti? Stupidaggini assolute. La neo asd Reggio Calabria é amaranto, gioca al Granillo ed é stata fondata con il nome Reggina 1914. Se si fosse chiamata atletico Reggio o virtus Calabria ed avesse avuto altri colori sociali, tipo hinterreggio per intenderci, sarei stato il primo a dire di non seguirla ne tantomeno tifarla perché non avrebbe avuto niente a che vedere con la mia ( pardon nostra ) Reggina. Non capisco queste chiacchere, forse qualche radio fa il lavaggio del cervello. Detto ciò vorrei sottolineare un altro aspetto. Chi la pensa come me per quanto riguarda l’identità della Reggina, vada a farsi l’abbonamento subito, visto che dicevano “non vado al campo finché ci sarà Lillo Foti”. Bene ora Lillo Foti non fa più parte di questa Reggina, ma mi domando dove siete? Non venite perché é serie D? Strano visto che avete sperato nel fallimento, strano visto che quando si raccoglievano i fondi per salvare la lega pro ci avete definiti buffoni. É successo quello che vi auguravate da tanto tempo, sappiate che il vostro fallimento porta a queste cose, cambio di denominazione, parco giocatori azzerato, mancanza di un campo di allenamento, serie D e piccoli imprenditori con poche disponibilità economiche. Perché voi affermavate con certezza che dopo Lillo Foti ci sarebbe stata la fila per prendere la ormai fallita Reggina. Sapete che vi dico? Che forse tranne il solito zoccolo duro, i 1500/2000 tifosi che la seguirebbero ovunque, siamo una città che merita questo, perché sappiamo solo lamentarci e non siamo capaci di remare tutti dalla stessa parte per un unico obiettivo, per un ideale. Allora fatevi da parte, o si tifa Reggina 1914 o no, nel mezzo non ci potete stare anche perché sarebbe troppo facile. Io la mia scelta l’ho fatta: Tiferò sempre Reggina 1914, io CI SONO e un domani sarò fiero di dire IO C’ERO!!! Forza Reggina ( o asd Reggio Calabria) 1914. Tullio Barillà