Ordigno bellico disinnescato, riaperta l’autostrada A1

Martino: “si è conclusa l’operazione di disattivazione della bomba: è stato infatti rimosso il congegno meccanico che l’avrebbe attivata”

Bomba Pietrastorta (6)“Si è conclusa l’operazione di disattivazione della bomba: è stato infatti rimosso il congegno meccanico che l’avrebbe attivata”. Lo fa sapere all’Adnkronos il tenente Vittorio Martino, del Genio dell’Esercito, spiegando che “l’ordigno è stato caricato su un mezzo e portato in una cava, in località Bagnola vicino Orte, dove verrà fatto brillare”. Ci vorranno almeno due ore per il completamento delle operazioni – prosegue – La bomba disinnescata verrà infatti posizionata in un fornello, una cavità nel terreno realizzata con una macchina scavatrice”. Dopo aver creato “un circuito esplosivo”, spiega il tenente del Genio, verrà “tutto coperto con la terra e poi fatto esplodere”. “Non essendoci più il pericolo di esplosione, la popolazione evacuata è stata fatta rientrare nelle proprie case ed è stata riaperta l’A1 Milano-Napoli”, conclude.