Oliverio a Bocca di Piazza: “possiamo produrre ricchezza e lavoro valorizzando i prodotti “simbolo” del nostro territorio”

Oliverio: “il nostro  è un territorio che ha grandi potenzialità e noi dobbiamo lavorare intensamente per fare esprimere pienamente queste potenzialità”

Oliverio (1)Il presidente della Regione, Mario Oliverio, ha partecipato questa mattina alla Sagra della Patata di Bocca di Piazza, nel comune di Parenti, una iniziativa che, soprattutto, negli ultimi mesi è cresciuta molto in qualità ed organizzazione, diventando un appuntamento molto atteso da tutti i comuni del comprensorio. “Il nostro –ha detto Oliverio, nel corso del suo breve saluto- è un territorio che ha grandi potenzialità e noi dobbiamo lavorare intensamente per fare esprimere pienamente queste potenzialità, investendo perchè, intorno ad alcuni nostri prodotti “simbolo”, si crei ricchezza e si produca lavoro. Solo con il lavoro si combatte la desertificazione. Negli ultimi tre anni 179 mila calabresi hanno lasciato la Calabria spostando anche la propria residenza altrove. Dobbiamo invertire questo trend negativo.  Nella Programmazione delle risorse comunitarie 2014/2020 abbiamo posto al centro le aree interne della Calabria, che occupano l’80% del nostro territorio regionale. Dobbiamo partire da qui se vogliamo interrompere un processo che ha visto via via abbandonare questi territori. Non è semplice, non è facile, ma dobbiamo lavorare in questa direzione, creando opportunità di lavoro intorno alla valorizzazione delle nostre risorse”. Nel Piano di Sviluppo Rurale che abbiamo approvato di recente –ha aggiunto il Governatore della Calabria- abbiamo fatto scelte chiare in questa direzione, decidendo di premiare i giovani che investono nell’agricoltura di montagna con una somma di 50 mila euro,  cui si aggiunge anche la possibilità di un abbattimento sugli investimenti fino al 70%. Se un giovane vuole realizzare una iniziativa in agricoltura, su un progetto di 200 mila euro avrà l’abbattimento del 70% sugli investimenti. 140 mila euro saranno a carico pubblico a cui si aggiungeranno altri 50 mila euro di premialità. L’intervento sarà quasi totalmente coperto. Stiamo predisponendo, inoltre, una legge regionale perché i terreni pubblici di proprietà della Regione, dell’Arssa, dell’Afor vengano scongelati e messi a disposizione delle cooperative di giovani che vogliono investire in agricoltura. Un’altra iniziativa riguarderà la valorizzazione dei laghi della Sila. Investiremo perche essi diventino centri di attrazione e di propulsione per il turismo e di nuove attività sportive. In questa direzione lavoreremo di concerto con i comuni con i quali è fondamentale una collaborazione sempre più stretta e sinergica”. “Concludo -ha detto Oliverio- rinnovando il mio plauso alla giovane sindaco e all’intera amministrazione per aver dato un impulso notevole a questa Sagra che è diventata in pochissimo tempo un appuntamento atteso da tutti i comuni del comprensorio, ma anche per assumere un impegno preciso con il sindaco, l’ amministrazione e i cittadini di Parenti che è quello di lavorare insieme perché questo territorio, il territorio della Sila, possa essere valorizzato al massimo ed esprimere tutte le sue potenzialità, dando a tanti giovani e a tante ragazze la possibilità e le occasioni concrete per ritrovare fiducia e lavoro e costruire qui il proprio futuro”.